Gli studi sul comunismo italiano. Un bilancio storiografico a venticinque anni dalla fine del PCI

Titolo Rivista: MONDO CONTEMPORANEO
Autori/Curatori: Achille Conti
Anno di pubblicazione: 2015 Fascicolo: 3 Lingua: Italiano
Numero pagine: 17 P. 121-137 Dimensione file: 93 KB
DOI: 10.3280/MON2015-003005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

L’articolo esamina la più recente produzione storiografica sul Partito comunista italiano, alla luce dei cambiamenti politici e culturali derivanti dalla fine della Guerra Fredda. La caduta del muro di Berlino e la scomparsa del Pci segnano un vero e proprio spartiacque, in seguito al quale gli archivi sovietici vennero resi parzialmente disponibili e il sistema politico italiano attraversò un processo di ridefinizione. Ne è derivato anche un rinnovamento del dibattito storiografico e il superamento di alcune vecchie dispute storiografiche sul Pci, in particolare quelle legate al grado di autonomia sviluppato dal partito nei confronti dell’Urss. Le ricerche più recenti si sono rivelate più attente al contesto internazionale in cui il partito agiva e hanno preso in considerazione nuove fonti, con l’obiettivo di ampliare gli studi sulla dimensione societaria della militanza comunista.

Achille Conti, Gli studi sul comunismo italiano. Un bilancio storiografico a venticinque anni dalla fine del PCI in "MONDO CONTEMPORANEO" 3/2015, pp 121-137, DOI: 10.3280/MON2015-003005