La forma dell’impegno prosociale sta cambiando? L’esperienza del volontariato episodico al Festivaletteratura di Mantova

Titolo Rivista: PSICOLOGIA DI COMUNITA’
Autori/Curatori: Anna Maria Meneghini, Diego Romaioli, Paola Rossi, Daniele Bottura
Anno di pubblicazione: 2016 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 14 P. 32-45 Dimensione file: 242 KB
DOI: 10.3280/PSC2016-002004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Il fenomeno del Volontariato Episodico è una forma di volontariato che negli ultimi anni si sta rapidamente diffondendo anche in Italia, specialmente tra i giovani. Poco ancora si conosce dei risvolti che tale fenomeno può comportare a livello individuale, organizzativo e comunitario. La ricerca, partendo da un’indagine condotta tra 538 volontari del Festivaletteratura di Mantova, si interroga sulle motivazioni all’adesione al volontariato episodico, rispetto a quello tradizionale e sui vantaggi e/o svantaggi che i volontari percepiscono rispetto alle due modalità del mettersi in gioco nel mondo del volontariato. I risultati emersi forniscono lo spunto per riflessioni sul tema anche dalla prospettiva di chi tradizionalmente e istituzionalmente si rapporta con il mondo dell’associazionismo.

  1. Ambrosini M. (2005). Scelte solidali. L’impegno per gli altri in tempi di soggettivismo. Bologna: il Mulino.
  2. Cnaan R.A., Handy F. (2005). Toward understanding of episodic volunteering. Vrijwillige Inzet Onderzocht (VIO, Netherlands), 2(1): 28-35.
  3. Handy F., Hustinx L., Kang C., Cnaan R.A., Brudney J.L., Haski-Leventhal D., Holmes K., Meijs L.C.P.M., Pessi A.B., Ranade B., Yamauchi N., Zrinscak S. (2009). A Cross-Cultural Examination of Student Volunteering: Is It All About Résumé Building? Nonprofit and Voluntary Sector Quarterly, 39(3): 498-523. DOI: 10.1177/089976400934435
  4. Haski-Leventhal D., Meijs L.C.P., Hustinx L. (2009). The Third-party Model: Enhancing Volunteering through Governments, Corporations and Educational Institutes. Journal of Social Policy, 39(1): 139-158. DOI: 10.1017/S0047279409990377
  5. Hustinx L. (2010). Institutionally Individualized Volunteering: Towards a Late Modern ReConstruction. Journal of Civic Society, 6(2): 165-179. DOI: 10.1080/17448689.2010.50638
  6. Macduff N. (1990). Episodic volunteers: Reality for the future. Voluntary Action leadership, Spring, 15-17.
  7. Macduff N. (2005). Societal changes and the rise of the episodic volunteer. In: Brudney J.F., ed., Emerging areas of volunteering, Athens GA: ARNOVA.
  8. Marta E., Guglielmetti C., Pozzi M. (2006). Volunteerism During Young Adulthood: An Italian Investigation into Motivational Patterns. Voluntas, 12: 221-232.
  9. Omoto A.M., Snyder M. (1995). Sustained helping without obligation: Motivation, longevity of service, and perceived attitude change among AIDS volunteers. Journal of Personality and Social Psychology, 68: 671-686. DOI: 10.1037/0022-3514.68.4.67
  10. Rotolo T., Wilson J. (2004). What Happened to the “Long Civic Generation”? Explaining Cohort Differences in Volunteers. Social Forces, 82(3): 1091-1121.
  11. Sarason S.B. (1974). The Psychological Sense of Community: Prospects for a Community Psychology. San Francisco: Jossey Bass.
  12. Smith K., Holmes K., Haski-Leventhal D., Cnaan R.A., Handy F., Brudney J.L. (2010). Motivations and Benefits of Student Volunteering: Comparing Regular, Occasional and Non-volunteers in Five Countries. The Canadian Journal of Nonprofit and Social Economy Research, 1(1): 65-81.
  13. Taylor T., Mallison C., Bloch K. (2007). “Looking for a Few Good Women”: Volunteerism as an Interaction in Two Organizations. Nonprofit and Voluntary Sector Quarterly, 37(3): 389-410. DOI: 10.1177/089976400731042

Anna Maria Meneghini, Diego Romaioli, Paola Rossi, Daniele Bottura, La forma dell’impegno prosociale sta cambiando? L’esperienza del volontariato episodico al Festivaletteratura di Mantova in "PSICOLOGIA DI COMUNITA’" 2/2016, pp 32-45, DOI: 10.3280/PSC2016-002004