Partecipazione, lavoro, impresa - (ri)partendo da Gallino

Titolo Rivista STUDI ORGANIZZATIVI
Autori/Curatori Bruno Cattero
Anno di pubblicazione 2017 Fascicolo 2016/2 Lingua Italiano
Numero pagine 17 P. 96-112 Dimensione file 195 KB
DOI 10.3280/SO2016-002007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit. Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

Anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

L’articolo prende spunto dalla definizione di "partecipazione" nel Dizionario di Sociologia di L. Gallino e si sofferma poi sull’uso del concetto nella letteratura italiana di sociologia dell’organizzazione da un lato e delle relazioni industriali dall’altro. Nel primo caso il concetto di partecipazione è sostanzialmente assente, nel secondo, viceversa, appare inflazionato, anche in conseguenza di un’eccessiva estensione del concetto. Ripartendo dalle definizioni del concetto di "partecipazione", si riafferma innanzitutto la validità euristica della distinzione tra "coinvolgimento" e "partecipazione", non ultimo sottolineando che la stessa grammatica italiana impedisce di interpretare il coinvolgimento in termini partecipativi. Nel passo successivo si argomenta che l’accezione e l’uso del concetto di partecipazione in termini di "partecipazione funzionale" o "partecipazione diretta" finalizzata a scopi produttivi non ha fondamento sociologico. Su questo sfondo, l’articolo si chiude con la proposta di una drastica ri-delimitazione del concetto di "partecipazione sul lavoro e nell’impresa" al suo significato originario, che è quello della "partecipazione indiretta" o istituzionalizzata" intesa come metodo per la tutela degli interessi, accanto e complementare alla contrattazione collettiva e alla legislazione. Per l’analisi del lavoro organizzato gli utensili analitici più adeguati continua a fornirli la cassetta degli attrezzi della sociologia dell’organizzazione, a partire dai concetti di cooperazione, autonomia e controllo, variamente declinati.;

Keywords:Coinvolgimento, concetti, cooperazione, lavoro, partecipazione, partecipazione diretta.

  1. Ambrosini, M. (1996), L’impresa della partecipazione, Milano, FrancoAngeli.
  2. Ambrosini, M., Colasanto M., Saba L. (1992), Partecipazione e coinvolgimento nell’impresa degli anni ’90, Milano, FrancoAngeli.
  3. Baglioni, G. (1995), Democrazia impossibile?, Bologna, il Mulino.
  4. Baglioni, G. (2001), Lavoro e decisioni nell’impresa, Bologna, il Mulino.
  5. Bartezzaghi, E., Della Rocca, G. (1983), Impresa, gruppi professionali e sindacato nella progettazione delle tecnologie informatiche, Roma, Fondazione Adriano Olivetti.
  6. Bonazzi, G. (1993), Il tubo di cristallo. Modello giapponese e fabbrica integrata alla Fiat Auto, Bologna, il Mulino.
  7. Burawoy, M. (1979), Manufacturing Consent, Chicago, University of Chicago Press.
  8. Butera, F. (1974), “Partecipazione operaia nella progettazione dell’organizzazione del lavoro e gruppi autonomi di lavoro”, La Critica Sociologica, 30, pp. 91-116.
  9. Butera, F. (1977), La divisione del lavoro in fabbrica, Venezia, Marsilio.
  10. Butera, F. (1984a), L’orologio e l’organismo, Milano, FrancoAngeli.
  11. Butera, F. (1984b), “Nuove tecnologie e sindacato: la filosofia del progetto”, Politica ed Economia, 4, pp. 28-32.
  12. Butera, F. (1990), Il castello e la rete, Milano, FrancoAngeli.
  13. Campagna, L., Cipriani, A., Erlicher, L., Neirotti, P., Pero, L. (2015), Le persone e la fabbrica. Una ricerca sugli operai Fiat Chrysler in Italia, Milano, Guerini & Associati.
  14. Carrieri M., Nerozzi, P. (2015), “Introduzione. Partecipazione e democrazia nelle imprese: un’altra via è possibile”, in Carrieri, M., Nerozzi, P., Treu, T. (a cura di), cit., pp. 17-42.
  15. Carrieri, M., Nerozzi, P., Treu, T. (a cura di) (2015), La partecipazione incisiva. Idee e proposte per rilanciare la democrazia nelle imprese, Bologna, il Mulino.
  16. Cattero, B. (1994), “«Partecipanti» o «partecipati»? Lettera aperta al sindacato italiano sulla regolazione della produzione snella e sul caso tedesco”, Meridiana, 21, pp. 195-232.
  17. Ceri, P. (1996), “Partecipazione sociale”, in Enciclopedia delle Scienze Sociali, vol. VI, Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana, pp. 508-516. -- Accesso online: http://www.treccani.it/enciclopedia/.
  18. Gallino, L. (1978), “Partecipazione”, in Gallino L., Dizionario di Sociologia, Torino, UTET, pp. 498-500.
  19. Gallino, L. (2001), L’impresa responsabile. Un’intervista su Adriano Olivetti, a cura di Paolo Ceri, Torino, Edizioni di Comunità.
  20. Gallino, L. (2005), L’impresa irresponsabile, Torino, Einaudi.
  21. Gallino, L., Baldissera, A., Ceri, P. (1976), “Per una valutazione analitica della qualità del lavoro”, Quaderni di Sociologia, 2-3, pp. 297-322. Ristampato con il titolo “Per valutare la qualità del lavoro” in Gallino L., Informatica e qualità del lavoro, Torino, Einaudi, 1983, pp. 115-152.
  22. Geary, J., Sisson, K. (1994), Conceptualising Direct Participation in Organisational Change: The Epoc Project, Luxembourg, Office for Official Publications of the European Community.
  23. Giddens, A. (1984), The Constitution of Society, Cambridge, Polity Press (trad. it. La costituzione della società, Milano, Edizioni Comunità, 1990).
  24. Maggi, B. (1990), Razionalità e benessere. Studio interdisciplinare sull’organizzazione, Milano, Etas Libri.
  25. Marchington, M. (1995), “Involvement and participation”, in Storey J. (ed.), Human Resource Management. A Critical Text, London-New York, Routledge, pp. 280-305.
  26. Pellizzoni, L. (2005), “Cosa significa partecipare”, Rassegna Italiana di Sociologia, 3, pp. 479-511 DOI: 10.1423/20432
  27. Pero, L. (2015), “I temi chiave: innovazione e produttività, qualità del lavoro e partecipazione”, in L. Campagna et al., cit., pp. 105-125.
  28. Pero, L., Ponzellini, A.M. (2015), “Il nuovo lavoro industriale tra innovazione organizzativa e partecipazione diretta”, in Carrieri, M., Nerozzi, P., Treu, T. (a cura di), cit., pp. 45-69.
  29. Pichierri, A. (1976), “Diffusione e crisi dell’organizzazione ‘tayloristica’ del lavoro nell’industria europea”, Quaderni di Sociologia, 2-3, pp. 172-187.
  30. Pichierri, A. (2011), Sociologia dell’organizzazione, Roma-Bari, Laterza.
  31. Pizzorno, A. (1966), “Introduzione allo studio della partecipazione politica”, Quaderni di Sociologia, 3-4, pp. 235-287.
  32. Regalia, I. (1998), “Immagini della partecipazione diretta dei dipendenti tra razionalità processuale e nuove esigenze di regolazione. Note a margine di una ricerca sulle posizioni delle parti sociali in Europa”, Sociologia del lavoro, 68, pp. 189-218.
  33. Saba, L. (1992), “Il sindacato e la partecipazione: forme, istituti e organismi partecipativi nel rapporto con l’impresa”, in Ambrosini, M., Colasanto M., Saba L., Partecipazione e coinvolgimento nell’impresa degli anni ’90, Milano, FrancoAngeli, pp. 51-115.
  34. Sartori, G. (1993), Democrazia cos’è, Milano, Rizzoli.

  • New trajectories in workplace cooperation: managers, employees and unions for the evolution of contemporary organizations Andrea Signoretti, Manuela Galetto, Mimmo Carrieri, Edoardo Della Torre, in STUDI ORGANIZZATIVI 1/2022 pp.7
    DOI: 10.3280/SO2022-001001
  • Formazione, partecipazione diretta e ruolo del sindacato nell'implementazione della produzione snella Andrea Signoretti, in STUDI ORGANIZZATIVI 1/2017 pp.40
    DOI: 10.3280/SO2017-001002

Bruno Cattero, Partecipazione, lavoro, impresa - (ri)partendo da Gallino in "STUDI ORGANIZZATIVI " 2/2016, pp 96-112, DOI: 10.3280/SO2016-002007