Quando l’artista disconosce la propria opera d’arte: ricadute e implicazioni giuridiche

Titolo Rivista: ECONOMIA E DIRITTO DEL TERZIARIO
Autori/Curatori: Alessandra Donati
Anno di pubblicazione: 2017 Fascicolo: 1 Lingua: Italiano
Numero pagine: 0 P. Dimensione file: 0 KB
DOI: 10.3280/edt1-2017oa5145
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Installazioni da riattivare, opere realizzate con materiali che si degradano rapidamente, opere in continuo divenire: molte delle nuove forme di espressione dell’arte contemporanea hanno reso più complesso il rapporto tra l’artista e l’opera d’arte, chiamando l’artista ad un ricorrente intervento del suo momento creativo.Quali sono le ragioni di interesse dell’artista alla tutela dell’integrità dell’opera se l’opera è soggetta a continue modifiche? Quali nuovi presupposti giuridici per la dichiarazione di disconoscimento da parte dell’artista dell’opera d’arte effimera e in divenire non correttamente riattivata o conservata? E, d’altra parte, quali sono i limiti del diritto del proprietario di tutelare l’identità e integrità dell’opera inizialmenteacquistata o di distruggere l’opera della quale voglia disfarsi? Il diritto reale di proprietà attenua la peculiare caratteristica di assolutezza a fronte di una sopravvivenza più significativa dell’apporto creativo dell’artista?Tutela dell’integrità, garanzia di autenticità, diritto al disconoscimento e diritto di distruzione: si delinea una nuova relazione tra diritto d’autore e diritto di proprietà.Deriva da tutto ciò la necessità di ridefinire principi e criteri della tutela e della disciplina giuridica delle opere figurative contemporanee con adeguamento della nozione di tutela dell’integrità, di autenticità, di conservazione e di restauro delle stesse.

Alessandra Donati, Quando l’artista disconosce la propria opera d’arte: ricadute e implicazioni giuridiche in "ECONOMIA E DIRITTO DEL TERZIARIO" 1/2017, pp , DOI: 10.3280/edt1-2017oa5145