Clicca qui per scaricare

Neuromanagement e leadership
Titolo Rivista: RICERCHE DI PSICOLOGIA  
Autori/Curatori: Michela Balconi, Irene Venturella 
Anno di pubblicazione:  2017 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  12 P. 337-348 Dimensione file:  230 KB
DOI:  10.3280/RIP2017-003005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il neuromanagement è il campo di ricerca che utilizza gli approcci metodologici delle neuroscienze applicandoli al tema del management. Mentre la leadership è uno dei costrutti più indagati dal punto di vista classico, dati oggettivi di tipo psicofisiologico sono ancora poco diffusi nel campo della ricerca sul management. L’obiettivo di questo studio pilota è quello di applicare il paradigma dell’Hyperscanning durante un role playing in cui viene simulato un colloquio di valutazione di un collaboratore. Il fine ultimo è quello di identificare pattern lessicali e marker psicofisiologici dell’interazione tra collaboratore e leader. Durante l’esperimento ai manager veniva chiesto di adottare uno stile di leadership autori-tario o cooperativo, con il relativo stile di comunicazione. Attraverso un’analisi semantico-conversazionale sono stati individuati alcuni temi salienti, utilizzati in seguito per analizzare e interpretare i dati. I risultati mostrano come l’intervista sia più attivante per il collaboratore rispetto al manager. Un aumento delle bande corticali Delta e Theta sembrerebbe mostrare una valenza positiva dei temi del cambiamento personale e della mission aziedale. Le misure autonomiche (Skin Conductance Response e Heart Rate) forniscono inoltre informazioni importanti in relazione al differente stile di leadership e al ruolo assunto all’interno dell’azienda. I risultati sottolineano come l’applicazione delle neuroscienze sia importante all’interno dei contesti organizzativi e nell’esplorazione dei processi di interazione tra collaboratore e leader, soprattutto in relazione allo stile comunicativo e di leadership. In particolare il paradigma di hyperscanning si rivela un ottimo mezzo per indagare le dinamiche interpersonali e i relativi correlati psicofisiologici durante una fase importante della conduzione manageriale: la valutazione dei collaboratori.


Keywords: Management, stile di leadership, tecniche di hyperscanning, stile comunicativo.

  1. Appelhans, B.M., & Luecken, L.J. (2006). Heart rate variability as an index of regulated emotional responding. Review of General Psychology, 10(3), 229-240., DOI: 10.1037/1089-2680.10.3.229
  2. Balconi, M., & Lucchiari, C. (2006). EEG correlates (event-related desynchronization) of emotional face elaboration: a temporal analysis. Neuroscience letters, 392(1), 118-123.
  3. Balconi, M., Bortolotti, A., & Gonzaga L. (2011). Emotional face recognition, EMG response, and medial prefrontal activity in empathic behaviour. Neuroscience Research, 71(3), 251-259.
  4. Balconi, M., & Canavesio, Y. (2013). Emotional contagion and trait empathy in prosocial behavior in young people: the contribution of autonomic (facial feedback) and Balanced Emotional Empathy Scale (BEES) measures. Journal of Clinical and Experimental Neurophysiology, 1(35), 41-48., DOI: 10.1080/13803395.2012.742492
  5. Balconi, M., & Venturella, I. (2015). Comunicazione, emozioni e neuromanagement. In M.E. Salati & A. Leoni (Eds.), Neuroscienze e management. Nuovi strumenti per la professione manageriale (pp. 235-249). Milano: GueriniNext.
  6. Balconi, M., & Vanutelli, M.E. (2016). Interbrains cooperation: Hyperscanning and self-perception in joint actions. Journal of Clinical and Experimental Neuropsychology, 39(6), 607-620., DOI: 10.1080/13803395.2016.1253666
  7. Bass, B.M. (1985). Leadership: Good, better, best. Organizational dynamics, 13(3), 26-40., DOI: 10.1016/0090-2616(85)90028-2
  8. Cunliffe, A.L. (2014). A very short, fairly interesting and reasonably cheap book about management. Thousand Oaks, California: Sage Publications., DOI: 10.4135/9781446280317
  9. De Hoogh, A.H.B., & Den Hartog, D.N. (2008). Ethical and despotic leadership, relationships with leader’s social responsibility, top management team effectiveness and subordinates’ optimism: A multi-method study. Leadership Quarterly, 19(3), 297-311.
  10. Goleman, D., Boyatzis, R.E., & McKee, A. (2002). Primal leadership: Realizing the power of emotional intelligence. Boston, MA: Harvard Business School Press.
  11. Jaspers, H.H. (1958). The ten twenty electrode system of the International Federation. Electroencephalography and Clinical Neurophysiology, 10, 371-375.
  12. Levati, W., & Saraò, M.V. (2015). Psicologia e sviluppo delle risorse umane nelle organizzazioni. Milano: FrancoAngeli.
  13. Lewin, K., Lippitt, R., & White, R.K. (1939). Patterns of aggressive behavior in experimentally created “social climates”. The Journal of Social Psychology, 10(2), 269-299., DOI: 10.1080/00224545.1939.9713366
  14. Mayer, J.D., Salovey, P., & Caruso, D.R. (2008). Emotional intelligence: new ability or eclectic traits? American Psychologist, 63(6), 503., DOI: 10.1037/0003-066X.63.6.503
  15. Vanutelli M.E., Crivelli D., & Balconi M. (2015). Two-in-one: inter-brain hyper-connectivity during cooperation by simultaneous EEG-fNIRS recording. Neuropsychological Trends, 18, 156-156.

Michela Balconi, Irene Venturella, in "RICERCHE DI PSICOLOGIA " 3/2017, pp. 337-348, DOI:10.3280/RIP2017-003005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche