I "partiti gassosi": aspetti storici, alleanze elettorali e dinamiche parlamentari dei partiti politici brasiliani (1985-2016)

Titolo Rivista: MONDO CONTEMPORANEO
Autori/Curatori: Giuseppe Federico Benedini
Anno di pubblicazione: 2018 Fascicolo: 1 Lingua: English
Numero pagine: 31 P. 139-169 Dimensione file: 352 KB
DOI: 10.3280/MON2018-001006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

A partire dall’analisi delle dinamiche politiche al Congresso nazionale brasiliano nel periodo compreso tra la fine della dittatura militare e la destituzione della presidente Dilma Rousseff, l’autore perviene ad una definizione delle formazioni ivi rappresentate come "partiti gassosi", in cui sono le scelte tattiche degli eletti e non le istanze avanzate dalla società civile a determinarne le posizioni. Le ragioni primarie dell’emergere dei "partiti gassosi" vanno ricercate, oltre che nella loro propria storia, nella struttura istituzionale del Brasile, nella sua estrema eterogeneità sociale e nella sostanziale indifferenza della maggior parte dell’elettorato nei confronti delle questioni ideologiche. Il risultato complessivo è un Congresso nazionale segnato dalla presenza di grandi coalizioni che sostengono il presidente («presidenzialismo di coalizione», secondo la celebre definizione di Sérgio Abranches), sovente molto diverse da quelle che governano Stati e municipi, variamente composte da alleati della prima e dell’ultima ora, in cui il partito del presidente non è mai la componente maggioritaria e nelle quali il trasformismo parlamentare regna incontrastato.

Giuseppe Federico Benedini, I "partiti gassosi": aspetti storici, alleanze elettorali e dinamiche parlamentari dei partiti politici brasiliani (1985-2016) in "MONDO CONTEMPORANEO" 1/2018, pp 139-169, DOI: 10.3280/MON2018-001006