Clicca qui per scaricare

L’incerto percorso della legislazione in favore della montagna in Italia e nuove prospettive di attenzione al "territorio"
Titolo Rivista: AGRICOLTURA ISTITUZIONI MERCATI  
Autori/Curatori: Clelia Losavio 
Anno di pubblicazione:  2017 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  22 P. 27-48 Dimensione file:  72 KB
DOI:  10.3280/AIM2017-002002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


I territori montani sono oggetto d’attenzione da parte del legislatore nazionale fin dai primi del ’900 e con l’approvazione dell’art. 44 della Costituzione, diventano destinatari di un preciso "impegno costituzionale". Nell’immediato dopoguerra, infatti, la necessità di mantenere in tali zone una vitalità socio-economica, nonostante le difficili condizioni ambientali, era tale da far avvertire la situazione dei territori montani come "una questione politica nazionale". Tre leggi specifiche, emanate a circa vent’anni l’una dall’altra, provarono a rispondere, con visioni e strumenti diversi, alle esigenze di quei territori senza tuttavia raggiungere i risultati sperati. Dopo di allora sembra assistersi, da parte delle istituzioni nazionali, ad una progressiva perdita di interesse per la montagna e alla fine di una politica nazionale in suo favore. Dall’analisi di alcuni recenti provvedimenti nazionali, di natura legislativa e programmatica, che hanno come destinatari anche i territori montani, l’A. rileva la recente tendenza non tanto al "disinteresse" nei confronti dei territori montani, quanto, piuttosto, alla perdita di "specificità" degli stessi; la "montagna" non rileva più in quanto tale come oggetto specifico degno d’attenzione da parte dell’ordinamento giuridico. La fine di una politica specifica per la montagna potrebbe costituire l’occasione per superare i limiti del passato e pensare a strumenti che sappiano cogliere l’elevata differenziazione interna alle aree montane e tengano conto delle loro diversità più che dei tratti comuni.


Keywords: Art. 44 Costituzione italiana, leggi sulla montagna, territori montani, piccoli comuni, aree interne.

  1. Amato G. (1992), «Il mercato nella Costituzione», Quaderni Costituzionali, 1.
  2. Barca F. (2009), An Agenda for a Reformed Coehsion Policy. A place-based approach to meeting European Union challenges and expectations, Independent Report prepared at the request of Danuta Hübner, Commissioner for Regional Policy., -- testo disponibile al sito: http://www.europarl.europa.eu/meetdocs/2009_2014/documents/regi/dv/barca_report_/barca_report_en.pdf
  3. Barca F. (2016), «Sintesi e conclusioni», in Carabba M., Padovani R., Polverari L. (a cura di), «Le politiche di coesione in Europa tra austerità e nuove sfide», Quaderni SVIMEZ, 47, Roma.
  4. Barca F., McCann P., Rodriguez Pose A. (2012), «The Case for Regional Development Intervention: PlaceBased versus Place-Neutral Approaches», Journal of Regional Science, 52, 1.
  5. Bevilacqua P. (2002), «L’“osso”», Meridiana, 44.
  6. Cagliero R., Corsi A. (2013), «La montagna e le aree interne: introduzione al tema», Agriregionieuropa, 34.
  7. Cannata G., Folloni G., Gorla G. (a cura di) (2007), Lavorare e vivere in montagna- Svantaggi strutturali e costi aggiuntivi, IMONT-Bononia University Press, Roma-Bologna.
  8. CENSIS (2003), Il valore della montagna, FrancoAngeli, Milano.
  9. Cerea G., Marcantoni M. (a cura di) (2016), La montagna perduta. Come la pianura ha condizionato lo sviluppo italiano, FrancoAngeli, Milano.
  10. Chiodini L. (a cura di) (2012), Comuni Montani, IFEL – Dipartimento Economia Territoriale.
  11. Ciaschi A., Tomasella E. (2007), La montagna e il diritto. Terreni agricoli, boschi e proprietà collettive: elementi geografici e giuridici, IMONT-Bononia Univeristy Press, Roma-Bologna.
  12. Costato L. (a cura di) (1995), La nuova legge sulle zone montane, Milano, Giuffrè.
  13. Crosetti A. (2017), «Il difficile governo dei territori montani in Italia: percorsi e sviluppi normativi», Rivista Giuridica dell’Edilizia, 4.
  14. De Martin G.C. (1989), «Comunità montane», in Digesto. Discipline Pubblicistiche, III, UTET, Torino.
  15. De Martin G.C., Di Folco R. (2009), «Un orientamento opinabile della giurisprudenza costituzionale in materia di comunità montane», Giurisprudenza Costituzionale, 4.
  16. De Vecchis G. (1996), Da problema a risorsa: sostenibilità della montagna italiana, Kappa, Bologna.
  17. Dell’Angelo G.G. (1972), «Le procedure di programmazione per la montagna», Rivista Trimestrale di Diritto Pubblico, 1.
  18. Dematteis G. (2013), «La montagna nella strategia per le aree interne 2014-2020», Agriregionieuropa, 34.
  19. Desideri C. (1972), «La nuova legge sulla montagna», Rivista Trimestrale di Diritto Pubblico, 1.
  20. Desideri C. (1980), «I problemi attuali delle comunità montane. Profili istituzionali», in Desideri C. (a cura di). Programmazione ed enti locali: il caso delle comunità montane, Edizioni di Comunità, Milano.
  21. Desideri C. (2014), «La montagna nella legislazione italiana: dagli interventi di settore alla tutela del paesaggio», Agricoltura Istituzioni Mercati, 1.
  22. Di Giacomo Russo B. (2015), «L’organizzazione e il funzionamento della specificità montana», in Di Giacomo Russo B., Peretti C., Tarzia A. (a cura di), La riforma “Delrio”: analisi e prospettive, Libellula Edizioni, Lecce.
  23. Di Girolamo A.S. (2013), «L’ordinamento locale», in Gardini G., Vandelli L. (a cura di), Il diritto amministrativo nella giurisprudenza, Maggioli editore, Bologna.
  24. Ferrucci N. (2018), «Il nuovo testo unico in materia di foreste e filiere forestali: una prima lettura», Diritto Agroalimentare, 2.
  25. Gaspari O. (2015), «La “causa montana” nella Costituzione. La genesi del secondo comma dell’art. 44», Le Carte e la Storia, 2.
  26. Gentilini A. (2014), «Le Regioni e gli Enti locali», in Mangiameli S. (a cura di), Rapporto sulle Regioni in Italia 2013, Gruppo24Ore, Milano.
  27. Germanò A. (2018), «I domini collettivi», Diritto Agroalimentare, 1.
  28. Giupponi T.F. (2006), «Le Comunità montane tra legislazione statale, legislazione regionale e autonomia locale: il regime delle incompatibilità», Le Regioni, 2-3.
  29. Iommi S., Marinari D. (2017), Aree montane, aree interne, aree fragili. Partizioni non coincidenti, IRPET-Istituto Regionale Programmazione Economica della Toscana, -- testo disponibile al sito: http://www.irpet.it/wp-content/uploads/2017/06/contributo-irpet_montagna-allestito_appendice.pdf
  30. Mangiameli S. (2005), «Titolo V, ordinamento degli enti locali e Comunità montane», Giurisprudenza Costituzionale, 3.
  31. Mantino F. (2013), «La montagna e le aree interne tra passato e futuro. Una sfida per le politiche 2014-2020», RRN Magazine, 6.
  32. Mauri F. (2016), «Le Province montane di confine e il concetto di specificità montana, tra legislazione statale e attuazione regionale», Forum di Quaderni costituzionali, 8 febbraio 2016 -- testo disponibile al sito: (http://www.forumcostituzionale.it/wordpress/wp-content/uploads/2016/02/mauri.pdf)
  33. Merlini S. (1974), «Le Comunità montane nel processo di formazione e di attuazione della programmazione economica», Rivista di Diritto Agrario, I.
  34. Monaco F., Tortorella W. (a cura di) (2015), I Comuni della Strategia Nazionale Aree Interne, volume Fondazione IFEL.
  35. Onida M. (2016), «La montagna nelle politiche dell’Unione europea: le terre alte figlie di un dio minore?», Scienze del Territorio, 4.
  36. Piccioni L. (2002), «Visioni e politiche della montagna nell’Italia repubblicana», Meridiana, 44.
  37. Rescigno G.U. (2005), «Sul fondamento (o sulla mancanza di fondamento) costituzionale delle Comunità montane», nota a Corte Cost. n. 244 del 2005, Giurisprudenza Costituzionale, 3.
  38. Vignoli G. (1977), «Comunità montana: compiti e natura», Rivista di Diritto Agrario, I.

Clelia Losavio, in "AGRICOLTURA ISTITUZIONI MERCATI " 2/2017, pp. 27-48, DOI:10.3280/AIM2017-002002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche