Clicca qui per scaricare

Un modello di valutazione del rischio per il Patrimonio Culturale
Titolo Rivista: RIV Rassegna Italiana di Valutazione 
Autori/Curatori: Federica Appiotti, Vanessa Assumma, Marta Bottero, Pierpaolo Campostrini, Giulia Datola, Enrico Rinaldi 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: 71-72 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  28 P. 121-148 Dimensione file:  1017 KB
DOI:  10.3280/RIV2018-071007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Nell’ambito del progetto europeo ResCult è stato predisposto un Modello che fornisce una metodologia per valutare il rischio dei Beni culturali immobili in relazione a eventi disastrosi naturali e antropici, come terremoti, alluvioni e incendi. Il Modello è rivolto a Istituzioni, Protezione civile, esperti, operatori del settore, come strumento speditivo ed efficace. Ad indicatori di pericolosità e vulnerabilità degli elementi dell’edificio e del suo contesto sono assegnati e calcolati valori che consentono una visione dettagliata e sintetica del rischio. Il Modello può essere utilizzato prima, durante e dopo un evento disastroso, per valutare gli interventi nelle fasi di prevenzione, emergenza, ricostruzione. Nella prevenzione, può aiutare a determinare gli elementi più vulnerabili dell’edificio e suggerire dove agire con misure preventive per ridurre tale vulnerabilità. Durante o immediatamente dopo il verificarsi di un evento, può assistere la Protezione civile e gli operatori nelle priorità da assegnare agli interventi. Dopo l’evento accaduto, può aiutare a sviluppare un'efficace strategia di ricostruzione.


Keywords: Bene Culturale; Rischio; Modello; Valutazione; Architettura; Disastro.

  1. Aitsi-Selmi A., Murray V. (2015). The Sendai framework: disaster risk reduction through a health lens, Bulletin of the World Health Organization, Peer Reviewed 93 (6) 362., DOI: 10.2471/BLT.15.157362
  2. Barron F.H., Barrett B. (1996). The efficacy of SMARTER – Simple Multi – Attribute Rating Tecnique Extended to Ranking, Acta Psychologica, 93 (1-3) 23 – 26., DOI: 10.1016/0001-6918(96)00010-8
  3. Bottero M, Ferretti V., Mondini G. (2014). Decision making and cultural heritage: An application of the Multi-Attribute Value Theory for the reuse of historical buildings, Journal of Cultural Heritage, 15 (6) 644 – 655.
  4. Bottero M., Dell’Anna F., Nappo M. (2016). Evaluating Tangible and Intangible Aspects of Cultural Heritage: An Application of the PROMETHEE Method for the Reuse Project of the Ceva–Ormea Railway, Seminar of the Italian Society of Property Evaluation and Investment Decision, 285-295., DOI: 10.1007/978-3-319-78271-3_23
  5. Edwards W., Barron F. Hutton (1994). SMARTS and SMARTER: Improved Simple Methods for Multiattribute Utility Measurement, Organizational Behavior and Human Decision Processes, Volume 60, Issue 3, December 1994, pages 306-325.
  6. EUROCODICI per la progettazione strutturale (1990-2006). In particolare UNI EN 13501-1:2009 per l’incendio e UNI EN 1998 1/2/3/4/5/6 (2005-2009) per terremoto e alluvione. -- (https://eurocodes.jrc.ec.europa.eu/).
  7. Fais S., Casula G., Cuccuru F., Ligas P., Bianchi M. G. (2018). An innovative methodology for the non-destructive diagnosis of architectural elements of ancient historical buildings, Scientific Reports 8, 2018.
  8. Figueira J., Greco S., Ehrgott M. (2016). Multiple criteria decision analysis: state of the art surveys.
  9. Boston/Dordrecht/London: Kluwer Academic Publishers., DOI: 10.1007/978-1-4939-3094-4
  10. Ford R. M., Rawluk A., Williams K. J. H. (2019), Managing values in disaster planning: Current strategies, challenges and T opportunities for incorporating values of the public, Land Use Policy 81 131–142.
  11. Guanquan C., Jinhua S. (2008). Quantitative Assessment of Building Fire Risk to Life Safety, Risk Analysis 28 (3) 615 – 626.
  12. Holtorf, C. (2018). Embracing change : how cultural resilience is increased through cultural heritage. World archaeology 50., DOI: 10.1080/00438243.2018.1510340
  13. IDNDR (1994). Yokohama Strategy and Plan of Action for a Safer World, Guidelines for Natural Disaster Prevention, Preparedness and Mitigation, World Conference on Natural Disaster Reduction Yokohama, Japan.
  14. Kelman I., Gaillard JC., Mercer J. (2015). Climate changes role in disaster risk reduction’s future: beyound vulnerability and resilience, Int J Disaster Risk SCI 6: 21-27.
  15. Khan, N.A., Shafi, S. M., Ahangar H. (2010), Digitation of cultural heritage: Global initiatives, opportunities and challenges, Journal of Cases on Information Technology, 20 (4) 1 – 16., DOI: 10.4018/JCIT.2018100101
  16. Lagomarsino S., Ugolini P. (2005), Rischio sismico, territorio e centri storici. Atti del Convegno Nazionale Sanremo (IM), 2-3 luglio 2004. ISBN 9788846467386.
  17. Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (2008). NTC2008, Norme tecniche per le costruzioni. D. M. 14 gennaio 2008. Gazzetta.Ufficiale 4 febbraio 2008 n. 29 - S. O. n. 30. Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (2009). Istruzioni per l’applicazione delle “Nuove norme tecniche per le costruzioni” di cui al D.M. 14 gennaio 2008. Circolare 2 febbraio 2009 n. 617 C.S.LL.PP. Gazzetta Ufficiale n.47 del 26 febbraio 2009 - S.O. n. 27.
  18. Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (2018). Aggiornamento delle “Norme tecniche per le costruzioni”. D.M. 17 gennaio 2018. Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2018.
  19. Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (2019). Istruzioni per l’applicazione dell’ “Aggiornamento delle Norme tecniche per le costruzioni” di cui al D.M. 17 gennaio 2018. Circolare 21 gennaio 2019 n. 7 C.S.LL.PP. Gazzetta Ufficiale n.35 del 11 febbraio 2019 - S.O. n. 35.
  20. Ministero dell’Interno (1984). Classificazione di reazione al fuoco ed omologazione dei materiali ai fini della prevenzione incendi. D. M. 26 giugno 1984. Gazzetta.Ufficiale 25 agosto 1984 S. O. n. 234.
  21. Ministero dell’Interno (2005). Ministero dell’Interno (1984). Classificazione di reazione al fuoco ed omologazione dei materiali ai fini della prevenzione incendi. D. M. 15 marzo 2005. Gazzetta. Ufficiale 30 marzo 2005.
  22. ResCult, Deliverable D.1.1 (2017). Analysis of data requirements. ResCult project: Increasing Resilience of Cultural heritage: a supporting decision tool for the safeguarding of cultural assets.
  23. Romão X., Paupério E., Pereira N. A framework for the simplified risk analysis of cultural heritage assets Journal of Cultural Heritage, 20 (2016), pp. 696-708., DOI: 10.1016/j.culher.2016.05.007.
  24. Saaty R.W. (1987). The analytic hierarchy process – what it is and how it is used. Mathematical Modelling. Volume 9, Issues 3-5, pages 161-176., DOI: 10.1016/0270-0255(87)90473-8
  25. Santoro L. (2007). Rischio sismico e patrimonio monumentale. Palermo, Flaccovio.
  26. Tozier de la Poterie A., Baudoin M.A. (2015). From Yokohama to Sendai: Approaches to Participation in International Disaster Risk Reduction Framework, Int J Disaster Risk Sci 6 128 – 139.
  27. UNISDR (2005). Hyogo Framework for Action 2005-2015: Building the resilience of nations and communities to disasters.
  28. UNISR (2015). Sendai Framework for Disaster Risk Reduction 2015 – 2030.
  29. Wright W.C.C., Florian V. (2016). Drivers of heritage value: A meta-analysis of monetary valuation studies of cultural heritage, Ecological Economics 130 277–284.

Federica Appiotti, Vanessa Assumma, Marta Bottero, Pierpaolo Campostrini, Giulia Datola, Enrico Rinaldi, A risk assessment model for Cultural Heritage in "RIV Rassegna Italiana di Valutazione" 71-72/2018, pp. 121-148, DOI:10.3280/RIV2018-071007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche