Clicca qui per scaricare

La consultazione nel trauma della violenza di genere
Titolo Rivista: PSICOTERAPIA PSICOANALITICA 
Autori/Curatori: Gina Troisi 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  11 P. 178-188 Dimensione file:  175 KB
DOI:  10.3280/PSP2019-002011
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Nei Centri antiviolenza, predisposti alla presa in carico delle donne che subiscono violenza, la funzione psicologica attraversa diverse sfide legate sia a elementi strutturali, quali i pochi finanziamenti che costringono ad un intervento clinico breve, sia alla peculiarità della relazione clinica permeata dalla dimensione di emergenza, dal contatto con il limite, dalla declinazione al femminile. Attraverso una vignetta clinica si evidenzia quanto un ascolto psicoanalitico possa, comunque, dare avvio a un iniziale elaborazione del trauma complesso, permettendo la creazione di connessioni che rendano più facile la reiscrizione della donna all’interno della sua narrazione e l’iniziale restaurazione del legame con l’altro.


Keywords: Trauma complesso, intimate partner violence, ascolto psicoanalitico, testimonianza, clinica dell’emergenza.

  1. Amati Sas S. (1989). Récupérer la honte. In: Puget J., Kas R. et al., Violence d’état et Psychanalyse. Paris: Dunod.
  2. Baldry A.C., Winkel F.W. (2008). Introduction to assessment and management of risk. In: Baldry A.C., Winkel F.W. Intimate Partner Violence Prevention and Intervention. New York: Nova Science.
  3. Bion W.R. (1962). Analisi degli schizofrenici e metodo psicoanalitico. Roma: Armando, 1970.
  4. Bleger J. (1967). Simbiosi e ambiguità. Loreto: Lauretana, 1992.
  5. Bohleber W. (2007). Remembrance, trauma and collective memory: The battle for memory in psychoanalysis. The International Journal of Psychoanalysis, 88 (2): 329-352., DOI: 10.4324/9780429473623-5
  6. De Vincenzo M., Troisi G. (2018). Jusqu’à ce que la mort nous sépare. Silence et aliénation dans les violences conjugales. Topique, 2/143: 111-124.
  7. Ferenczi S. (1932). Confusione di lingue tra gli adulti e il bambino. In: Opere, vol. 4. Milano: Cortina, 2002.
  8. Herman J.L. (1992). Trauma and recovery. New York: Basic Books.
  9. Kahn P. B. (1963). Energy level spacing distributions. Nuclear Physics, 41: 159-166., DOI: 10.1016/0029-5582(63)90487-5
  10. Khan M. (1974). Lo spazio privato del Sé. Torino: Boringhieri, 1979.
  11. Mc Cann I.L., Pearlman L.A. (1990). Vicarious traumatization: A framework for understanding the psychological effects of working with victims. Journal of Traumatic Stress, 3(1): 131-149.
  12. Mucci C. (2014). Trauma e perdono. Una prospettiva psicoanalitica intergenerazionale. Milano: Cortina.
  13. Nunziante Cesàro A., Troisi G. (2016). Le ferite della violenza tra paura e terrore. La Camera Blu. Rivista di Studi di Genere, 14: 90-112., DOI: 10.6092/1827-9198/6037
  14. Tarantelli C.B. (2003). Life within death: Towards a metapsychology of catastrophic psychic trauma. The International Journal of Psychoanalysis, 84(4): 915-928., DOI: 10.1516/002075703768284669
  15. Troisi G. (2018). Measuring intimate partner violence and traumatic affect: Development of VITA, an Italian scale. Frontiers in Psychology, 9, Article ID 1282.
  16. Van der Kolk B.A., Fisler R. (1995). Dissociation and the fragmentary nature of traumatic memories: Overview and exploratory study. Journal of Traumatic Stress, 8(4): 505-525.



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Gina Troisi, in "PSICOTERAPIA PSICOANALITICA" 2/2019, pp. 178-188, DOI:10.3280/PSP2019-002011

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche