Europa, Europe: una enciclopedia a incastro

Titolo Rivista: SOCIETÀ E STORIA
Autori/Curatori: Isabella Zanni Rosiello
Anno di pubblicazione: 2019 Fascicolo: 166 Lingua: Italiano
Numero pagine: 14 P. 867-880 Dimensione file: 59 KB
DOI: 10.3280/SS2019-166013
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

L’opera, di oltre 2300 pagine, progettata e diretta da Christophe Charle e Daniel Roche, non è una enciclopedia di tipo tradizionale. Le oltre 600 voci, redatte da 430 studiosi, sono in ordine alfabetico, ma all’interno di raggruppamenti tematici inseriti nell’arco cronologico che va dall’impero romano ai nostri giorni. I direttori dell’opera hanno voluto dare della civiltà europea, dell’Europa, o meglio delle diverse Europe, una immagine plurale, molteplice, a un tempo ragionata e critica. La storia dell’Europa è una storia contraddittoria, fatta da convergenze e scambi, ma anche da divergenze e conflitti. Le informazioni contenute nell’opera si intrecciano, si contraddicono, si incrociano, si sovrappongono. Essa non è stata pensata per una rapida consultazione o per una lettura lineare, ma per seguire itinerari di vario tipo. E un’opera anomala che può suscitare sia meditate riflessioni, sia giustificabili perplessità.

Isabella Zanni Rosiello, Europa, Europe: una enciclopedia a incastro in "SOCIETÀ E STORIA " 166/2019, pp 867-880, DOI: 10.3280/SS2019-166013