Popolamento e controllo della frontiera marittima napoletana. Le isole ponziane (1734-1815)

Titolo Rivista: STORIA URBANA
Autori/Curatori: Arturo Gallia
Anno di pubblicazione: 2019 Fascicolo: 163 Lingua: Italiano
Numero pagine: 15 P. 63-77 Dimensione file: 86 KB
DOI: 10.3280/SU2019-163004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Il saggio intende mettere in luce quanto il controllo e governo delle periferie insulari - le Isole Ponziane nello specifico - fosse per il Regno di Napoli un interesse non sporadico, bensì costante, che si è intensificato poi sotto i Borbone. In questo processo si possono mettere in evidenza alcune dinamiche e, soprattutto, il ruolo svolto dai diversi attori: nella prima fase (XVI-XVII secc.), gli impulsi sono di origine esogena e gli interessi sono legati esclusivamente al controllo del territorio, mentre sono molto ridotti quelli economici legati alla pesca e al commercio del corallo; nella seconda fase (XVIII secolo) gli impulsi hanno sempre origini esogene, ma è possibile mettere in luce l’avvento di nuovi attori, locali e non formali, che concretizzano gli impulsi esterni. Nel complesso, l’intento è quello di evidenziare come i diversi processi, sia in una lettura evenemenziale, sia attraverso uno sguardo di lungo periodo, non si limitino alla sola dimensione insulare o duale centro-periferia, ma diano vita a fenomeni di più ampia portata nel complesso del Tirreno e del Mediterraneo occidentale, mettendo in luce - ancora una volta - la presenza di reti di relazioni interinsulari articolate e complesse.

Arturo Gallia, Popolamento e controllo della frontiera marittima napoletana. Le isole ponziane (1734-1815) in "STORIA URBANA " 163/2019, pp 63-77, DOI: 10.3280/SU2019-163004