Clicca qui per scaricare

Monia Andreani e la Rete Milanese Vulnerabili
Titolo Rivista: PRISMA Economia - Società - Lavoro 
Autori/Curatori: Andrea Armocida, Marzia Marzagalia, Cristina Cattaneo 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  11 P. 98-108 Dimensione file:  180 KB
DOI:  10.3280/PRI2019-001009
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Ho incontrato Monia Andreani durante i miei studi presso l’Università Carlo Bo a Urbino. A quel tempo lavoravo da diversi anni presso l’Ufficio Rifugiati del Co-mune di Milano. Una volta concluso il ciclo universitario, Monia, consapevole delle forti connessioni professionali e dei modelli relazionali della Rete sulle vulne-rabilità del Comune di Milano, mi ha chiesto di farne parte. Si è concentrata sull’argomento da sviluppare e sul processo di lavoro da intra-prendere per perseguire l’obiettivo di scrivere un libro, con contributi multipli, basa-to su lingue diverse e diversi codici deontologici, nel tentativo di integrare il sistema giuridico, medico, lingue psicosociali e antropologiche. Ha svolto il ruolo di facilitatrice in questo tentativo di contaminazione intellettuale ed è stata il pilastro del processo di ampliamento della visione. Monia è morta nel maggio 2018, nel Mar Mediterraneo, a causa di un’emorragia cerebrale: un’immagine evocativa delle battaglie sociali che ha combattuto come accademica, intellettuale e attivista.


Keywords: Immigrazione, Rifugiati, Rete

  1. Armocida A., Marzagalia M., Andreani M., Magli F., Cattaneo C., (2020) Rifugiati nella rete. Dall’accoglienza alla cura, FrancoAngeli, Milano
  2. Banks S., Nohr K., (2014) L’etica in pratica nel servizio sociale. Casi e commenti in prospettiva internazionale, Erikson, Trento
  3. Capitini A., (1966) La compresenza dei morti e dei viventi, Il Ponte editore, Firenze

Andrea Armocida, Marzia Marzagalia, Cristina Cattaneo, in "PRISMA Economia - Società - Lavoro" 1/2019, pp. 98-108, DOI:10.3280/PRI2019-001009

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche