L’Opera per l’assistenza ai profughi giuliani e dalmati: strategie politiche d’assistenzialismo (1948-1977)

Titolo Rivista: MONDO CONTEMPORANEO
Autori/Curatori: Federico Goddi
Anno di pubblicazione: 2019 Fascicolo: 3 Lingua: Italiano
Numero pagine: 29 P. 93-121 Dimensione file: 327 KB
DOI: 10.3280/MON2019-003003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

L’Opera per l’assistenza ai profughi giuliani e dalmati (Oapgd) esercitò una funzione determinante per il reinserimento abitativo e lavorativo degli esuli sul ter-ritorio italiano. L’ente ebbe saldi legami con i più alti vertici della vita politica ed economica, grazie ai quali riuscì a elaborare dei solidi programmi edilizi a favore della causa profuga. Nel saggio sono indagate le principali strategie operative dell’Oapgd: dai programmi su scala nazionale alla ricomposizione del confine orientale operata con la costruzione di piccoli insediamenti finalizzati alla stabiliz-zazione delle zone in cui la popolazione slovena costituiva la maggioranza. In entrambi i casi le soluzioni rispondevano alle necessità delle élites dei giuliano-dalmati di preservare una propria base di massa adottando un criterio selettivo nell’accoglienza. Nel contributo è esaminata la polarizzazione politica di una parte della comunità profuga attraverso due argomenti d’indagine privilegiati: i finan-ziamenti dell’Ufficio per le zone di confine a favore dell’Opera e i legami dell’ente con l’Associazione nazionale per la Venezia Giulia e Zara.

Federico Goddi, L’Opera per l’assistenza ai profughi giuliani e dalmati: strategie politiche d’assistenzialismo (1948-1977) in "MONDO CONTEMPORANEO" 3/2019, pp 93-121, DOI: 10.3280/MON2019-003003