Click here to download

Enhancement and labour law. Questions about "augmented" workers.
Journal Title: GIORNALE DI DIRITTO DEL LAVORO E DI RELAZIONI INDUSTRIALI  
Author/s: Valerio Maio 
Year:  2020 Issue: 167 Language: Italian 
Pages:  30 Pg. 513-542 FullText PDF:  431 KB
DOI:  10.3280/GDL2020-167003
(DOI is like a bar code for intellectual property: to have more infomation:  clicca qui   and here 


The essay deals whit the enhancement theme in the perspective of labour law. After distin-guishing the therapeutic enhancement from the performative one, and the physical enhance-ment from the cognitive one, the Author tries to identify the limits to the enhancement in the Italian employment law legislation. He argues that the weakness of the workers in the labour market unables a real self-determination about enhancement factors, and can push to use tech-nological and pharmacological enhancers. At the same time, also distinguishes between en-hancement requested by the employer and hidden enhancement, that could be decided autono-mously by the worker to gain an advantage over other workers. About it, the Author notes that the hidden enhancement is able to produces negatively impact on the public and private work-ing relationship, from recruiting to dismissal. The essay ends with some reflections about a legal regulation of the enhancement, that will must be imperative for workers and companies in the workplace.
Keywords: Enhancement (physical and cognitive); Empowerment beyond therapy; Health & Safety; Dignity of work; Informed consent; Self-determination; Labour market.

  1. Agar N. (2014). Truly Human Enhancement. A Philosophical Defense of limits. Cambridge: Mit Press.
  2. Amato S. (2014). La lotteria naturale è giusta? In: Palazzani L., a cura di, Verso la salute perfetta. Enhancement tra bioetica e biodiritto. Roma: Studium Lumsa University Press, 67 ss.
  3. Arendt H. (2017). Vita activa. La condizione umana. Milano: Bompiani [The Human Condition (1958). Univ. Of Chicago]. Trad. Finzi S.
  4. Balistreri M. (2011). Superumani. Etica ed Enhancement. Torino: Espress.
  5. Balistreri M. (2015). Umanità ed integrità del soldato potenziato: alcune riflessioni di bioetica militare. E&P: 127 ss.
  6. Barcellona P., Garufi T. (2008). Il furto dell’anima. La narrazione post-umana. Bari: Dedalo.
  7. Benanti P. (2017). Postumano, troppo postumano. Neurotecnologie e human enhancement. Roma: Castelvecchi.
  8. Beyleveld D., Brownsword R. (2001). Human Dignity in Bioethics and Biolaw. Oxford: Oxford University Press.
  9. Bostrom N., Savulescu J. (2009). Human Enhancement Ethics: The State of the Debate. In: Savulescu J., Bostrom N., Human Enhancement. Oxford: Oxford University Press.
  10. Buchanan A.E. (2011). Beyond Humanity? The Ethics of Biomedical Enhancement. Oxford: Oxford University Press.
  11. Buchanan A.E. (2012). Better than Human: The Promise and Perils of Biomedical Enhancement. Oxford: Oxford University Press.
  12. Buchanan A.E., Brock D.W., Daniels N., Wikler D. (2012). From Chance to Choise. Cambridge: Cambridge University Press.
  13. Busnelli F.D. (2017). Il fattore “potenziamento”: salute, medicina e deontologia al vaglio delle nuove tecnologie. RM: 315 ss.
  14. Byung-Chul Han (2012). La società della stanchezza. Milano: Nottetempo [Müdigkeitsgesellschaft (2010). Berlino: Matthes & Seitz]. Trad. Buongiorno F.
  15. Byung-Chul Han (2016). Psicopolitica. Il neoliberalismo e le nuove tecniche del potere. Milano: Nottetempo [Psychopolitik. Neoliberalismus und die neuen Machttechniken (2014). Frankfurt: Fischer]. Trad. Buongiorno F.
  16. Caglioti V. (2012). Possibilità e prospettive della visione artificiale. In: Marini L., Carlino A., a cura di, Il corpo post-umano. Scienze, diritto, società. Roma: Carocci, 72 ss.
  17. Calderai V. (2005). Il problema del consenso nella bioetica. RDC, II: 321 ss.
  18. Castronovo C. (2010). Autodeterminazione e diritto privato. EDP: 1037 ss.
  19. Cataudella A., Dell’Olio M. (1975). Diritto del lavoro e persona umana. In: Aa.Vv., Annali della Facoltà di giurisprudenza. Università di Macerata, Vol. II (ma XXXI dalla fondazione). Milano: Giuffrè, 75 ss.
  20. Clarke S., Savulescu J., Coady C.A.J., Giubilini A., Sanyal S., eds. (2016). The Ethics of Human Enhancement: Understanding the Debate. Oxford: Oxford University Press.
  21. Cordiano A. (2011). Identità della persona e disposizioni del corpo. La tutela della salute nelle nuove scienze. Roma: Aracne.
  22. Cotta S. (1971). La sfida tecnologica, IV ed. Bologna: il Mulino
  23. d’Avack L. (2009). Verso un antidestino. Biotecnologie e scelte di vita. Torino: Giappichelli.
  24. d’Avack L. (2015). Il potere sul corpo. Limiti etici e giuridici. Torino: Giappichelli.
  25. d’Avack L. (2018). Il dominio delle biotecnologie. L’opportunità e i limiti dell’intervento del diritto. Torino: Giappichelli.
  26. Demichelis L. (2018). La grande alienazione, Narciso, Pigmalione, Prometeo e il tecno-capitalismo. Milano: Jaca Book.
  27. Durante V. (2011). La salute come diritto della persona. In: Canestrari S., Ferrando G., Mazzoni C.M., Rodotà S., Zatti P., a cura di, Il governo del corpo. In: Rodotà S., Zatti P., diretto da, Trattato di biodiritto, T. 1. Milano: Giuffrè, 579 ss.
  28. Ellul J. (1988). Le bluff technologique. Parigi: Hachette.
  29. Eroina O. (2013). Potenziamento umano e diritto penale. Milano: Giuffrè.
  30. Fattibene R. (2017). Il potenziamento cognitivo tra autodeterminazione e salute: tutele costituzionali tradizionali per possibilità scientifiche nuove. BLJ: 3: 47 ss.
  31. Fukuyama F. (2002). L’uomo oltre l’uomo. Le conseguenze della rivoluzione biotecnologica. Milano: Mondadori [Our Posthuman Future. Consequences of the Biotechnology Revolution (2002). New York: Farrar, Straus, and Giroux]. Trad. Della Fontana G.
  32. Galesi D., Giannella G., a cura di (2015). La farmacologizzazione del quotidiano tra medicina scientifica e non convenzionale. Milano: Franco Angeli.
  33. Gordijn B., Chadwick R., eds. (2008). Medical Enhancement and Posthumanity. Springer Science.
  34. Gorz A. (2003). L’immateriale. Conoscenza valore e capitale. Torino: Bollati Boringhieri [L’immatériel. Connaissance, valeur et capital (2003). Parigi: Galilée]. Trad. Salsano A.
  35. Grandi M. (1999). Persona e contratto di lavoro. Riflessioni storico-critiche sul lavoro come oggetto del contratto di lavoro. ADL : 309 ss.
  36. Habermas J. (2002). Il futuro della natura umana. I rischi di una genetica liberale. Torino: Einaudi [Die Zukunft der menschlichen Natur. Auf dem Weg zu einer liberalen Eugenik? (2001). Suhrkamp Verlag]. Trad. Ceppa L.
  37. Harris J. (2007). Enhancing Evolution. The Ethical Case for Making Better People. Princeton: Princeton University Press.
  38. Harris J. (2009). Enhancements Are a Moral Obligation. In: Savulescu J., Bostrom N., eds., Human Enhancement. Oxford: Oxford University Press, 131 ss.
  39. Hassemer W. (2007). Argomentazione con concetti fondamentali. L’esempio della dignità umana. AI: 57 ss.
  40. Kant I. (1785). Fondazione della metafisica dei costumi. In: Id., Critica della ragion pratica e altri scritti morali, trad. Chiodi P. (1995). Torino: Utet, 88 ss.
  41. Kass L.R. (2007). La sfida della bioetica. La vita, la libertà e la difesa della dignità umana. Torino: Lindau [Life, Liberty and the Defence of Dignity. The Challenge for Bioethics (2002). San Francisco: Encounter Books]. Trad. Colombo S.
  42. Kurzweil R. (2008). La singolarità è vicina. Santarcangelo di Romagna: Maggioli [The Singularity is Near (2006). New York: Penguin Press]. Trad. Sala V.B.
  43. Kurzweil R. (2013). Come creare una mente. I segreti del pensiero umano. Santarcangelo di Romagna: Maggioli [How to Create a Mind: The Secret of Human Thought Revealed (2013). New York: Penguin Press]. Trad. V.B. Sala
  44. Irti N., Severino E. (2001). Dialogo su diritto e tecnica. Bari-Roma: Laterza.
  45. Irti N. (2013). Umanesimo e tecnica. In: Id., L’uso giuridico della natura. Bari-Roma: Laterza, 69 ss.
  46. Lo Sapio L. (2015). Potenziamento e destino dell’uomo. Itinerari per una filosofia dell’enhancement. Genova: il melangolo
  47. Luciani M. (1991). Voce Salute, 1) Diritto alla salute (diritto costituzionale). In: Enc. giur. Treccani, vol. XXVII
  48. Maio V. (2015). La nuova disciplina dei controlli a distanza sull’attività dei lavoratori e la modernità post panottica. ADL: 1186 ss.
  49. Maio V. (2018). Il diritto del lavoro e le nuove sfide della robotica. ADL: 1414 ss.
  50. Manzocco R. (2014). Esseri Umani 2.0. Transumanesimo, il pensiero dopo l’uomo. Milano: Springer Verlag Italia.
  51. Marchesini R. (2009). Il tramonto dell’uomo. La prospettiva post-umanista. Bari: Dedalo
  52. Maturo A. (2011). Scomparsa della tristezza e farmacologizzazione nella società bionica. In: Secondulfo D., a cura di, Società del benessere. La religione laica della borghesia. Milano: Franco Angeli, 82 ss.
  53. Mengoni L. (1985). La tutela giuridica della vita materiale nelle varie età dell’uomo. In: Id., Diritto e valori. Bologna: il Mulino, 123 ss., già in RTDPC (1982): 1117 ss.
  54. Mill J.S. (1989). On Liberty. Cambridge: Cambridge University Press.
  55. Nicolussi A. (2009). Lo sviluppo della persona umana come valore costituzionale e il cosiddetto biodiritto. EDP: 1 ss.
  56. Nicolussi A. (2014). Enhancement e salute nel rapporto medico paziente. In: Palazzani L., a cura di, Verso la salute perfetta. Enhancement tra bioetica e biodiritto. Roma: Studium Lumsa University Press, 89 ss.
  57. Nicolussi A., Rusconi C. (2020). Volti e risvolti della dignità umana. A settant’anni dall’art. 1 della Costituzione tedesca. Jus: 3 ss.
  58. Occhipinti A. (2008). Tutela della vita e dignità umana. Consenso medico informato. Rifiuto delle cure mediche. Eutanasia. Testamento biologico. Torino: Utet.
  59. Palazzani L., a cura di (2014a). Verso la salute perfetta. Enhancement tra bioetica e biodiritto. Roma: Studium Lumsa University Press.
  60. Palazzani L. (2014b). La mente farmacologicamente potenziata: problemi bioetici e biogiuridici. E&P: 169 ss.
  61. Palazzani L. (2015). Il potenziamento umano. Tecnoscienza, etica e diritto. Torino: Giappichelli.
  62. Palazzani L. (2017). Dalla bio-etica alla tecno-etica: nuove sfide al diritto. Torino: Giappichelli.
  63. Perulli A. (2019). La “soggettivazione regolativa” nel diritto del lavoro. DRI: 111 ss.
  64. Pizzetti F.G. (2018). Potenziamento umano e principio lavorista. Spunti di riflessione. RFD: 261 ss.
  65. Rifkin J. (2003). Il secolo biotech. Il commercio genetico e l’inizio di una nuova era. Milano: Dalai [The Biotech Century: Harnessing the Gene and Remaking the World (1999). Trade Ed.]. Trad. Lupica L.
  66. Rinnella A. (2014). Il potenziamento neuro-cognitivo: profili di diritto pubblico. In: Palazzani L., a cura di, Verso la salute perfetta. Enhancement tra bioetica e biodiritto. Roma: Studium Lumsa University Press, 125 ss.
  67. Rossi Mason J. (2019). Cervello senza limiti. La prima inchiesta italiana sul potenziamento cerebrale. Torino: Codice.
  68. Rodotà S. (2007). Il corpo. In: Id. La vita e le regole. Tra diritto e non diritto. Milano: Feltrinelli, 73 ss.
  69. Rodotà S. (2009). Le frontiere della vita. In: Id. Repertorio di fine secolo. Roma-Bari: Laterza, 222 ss.
  70. Rodotà S. (2010). Il nuovo Habeas Corpus: la persona costituzionalizzata e la sua autodeterminazione. In: Rodotà S., Tallacchini M., a cura di, Ambito e fonti del biodiritto. In: Rodotà S., Zatti P., diretto da, Trattato di biodiritto. Milano: Giuffrè
  71. Rodotà S. (2012a). Homo dignus. In: Id., Il diritto di avere diritti. Roma-Bari: Laterza, 179 ss.
  72. Rodotà S. (2012b). Post-umano. In: Id., Il diritto di avere diritti. Roma-Bari: Laterza, 341 ss.
  73. Sala V. (2014). Il potenziamento neuro-cognitivo. Riflessioni a margine del parere del Comitato Nazionale per la Bioetica. In: Palazzani L., a cura di, Verso la salute perfetta. Enhancement tra bioetica e biodiritto. Roma: Studium Lumsa University Press, 175 ss.
  74. Salazar C. (2014), Umano, troppo umano... o no? Robot, androidi e cyborg nel “mondo del diritto” (prime notazioni). BLJ: 255 ss.
  75. Sandel M.J. (2008). Contro la perfezione. L’etica nell’età dell’ingegneria genetica. Milano: Vita e Pensiero [The Case against Perfection: Ethics in the Age of Genetic Engineering (2007). Cambridge: Harvard University Press]. Trad. Galli S.
  76. Santosuosso A. (2016). Diritto, Scienza, Nuove Tecnologie. II ed. Padova: Cedam.
  77. Santosuosso A. (2018). Corpo e libertà. Una storia tra diritto e scienza. Milano: Raffaello Cortina Editore.
  78. Savulescu J. (2009). The Human Prejudice and the Moral Status of Enhanced Beings: What Do We Owe the Gods? In: Savulescu J., Bostrom N., eds., Human Enhancement. Oxford: Oxford University Press.
  79. Savulescu J., Bostrom N., eds. (2009). Human Enhancement. Oxford: Oxford University Press.
  80. Stefanelli S. (2011). Autodeterminazione e disposizioni sul corpo. Torino: Iseg Gioacchino Scaduto.
  81. Smuraglia C. (1967). La persona del prestatore nel rapporto di lavoro. Milano: Giuffrè.
  82. Vatinno G. (2010). Il transumanesimo. Una nuova filosofa per l’Uomo del XXI secolo. Roma: Armando.
  83. Wikler D. (2009). Paternalism in the Age of Cognitive Enhancement: Do Civil Liberties Presuppose Roughly Equal Mental Ability? In: Savulescu J., Bostrom N., eds., Human Enhancement. Oxford: Oxford University Press, 341 ss.
  84. Viscomi A. (2012). Autonomia privata tra funzione e utilità sociale: prospettive giuslavoristiche. DLM: 441 ss.
  85. Zannotti R. (2014). Potenziamento umano: le considerazioni di un penalista. In: Palazzani L. (a cura di), Verso la salute perfetta, Roma: Studium Lumsa University Press, 134 ss.
  86. Zamagni S. (2018). L’impatto economico e la sfida etica delle tecnologie convergenti. QEC, 5: 3 ss.

Valerio Maio, Enhancement and labour law. Questions about "augmented" workers. in "GIORNALE DI DIRITTO DEL LAVORO E DI RELAZIONI INDUSTRIALI " 167/2020, pp. 513-542, DOI:10.3280/GDL2020-167003

   

FrancoAngeli is a member of Publishers International Linking Association a not for profit orgasnization wich runs the CrossRef service, enabing links to and from online scholarly content