Homeschooling e cultura prefigurativa in Italia
Titolo Rivista: EDUCATION SCIENCES AND SOCIETY 
Autori/Curatori: Anna Chinazzi 
Anno di pubblicazione:  2020 Fascicolo: 2 Pedagogia dell'oggi: le sfide del presente. Percorsi di ricerca. Ricchezza e pluralità dell'indagine contemporanea Lingua: Italiano 
Numero pagine:  16 P. 367-382 Dimensione file:  0 KB
DOI:  10.3280/ess2-2020oa9489
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 

 

Articolo Open Access
Clicca qui per vederlo.

Nonostante la consistente ricerca condotta dagli studiosi all’estero, poco è stato detto della pratica di homeschooling in Italia, dove sta diventando una scelta contemplata da diverse famiglie. Attraverso un approccio di tipo etnografico, l’autrice ha investigato le principali motivazioni e le etnoteorie parentali che influenzano questa scelta. L’istruzione parentale è un movimento eterogeneo, ma punti di contatto fondamentali sono ravvisabili in una specifica visione della responsabilità genitoriale e in un atteggiamento critico e riflessivo. I genitori vogliono promuovere l’autostima, la creatività e la curiosità dei propri figli in qualità di strumenti utili per affrontare un futuro opaco. Inoltre, lo studio delle famiglie che in Italia hanno optato per l’homeschooling permette all’autrice di trattare cambiamenti più ampi in atto nella cultura genitoriale e nei modelli di trasmissione culturale nell’Italia contemporanea come l’affermazione della cultura prefigurativa. Molti sono gli interrogativi ancora inesplorati che richiedono un approccio empirico. È soprattutto lo sguardo pedagogico a essere sollecitato per fare luce sulle peculiari caratteristiche del fenomeno


Keywords: Istruzione parentale, genitorialità intensiva, modernizzazione riflessiva, cultura prefigurativa.

Anna Chinazzi, in "EDUCATION SCIENCES AND SOCIETY" 2/2020, pp. 367-382, DOI:10.3280/ess2-2020oa9489

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche