L’Europa in tempi oscuri. Alcune dinamiche dell’alterità e del pregiudizio

Titolo Rivista: PSICOANALISI
Autori/Curatori: Jonathan Sklar
Anno di pubblicazione: 2020 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 16 P. 25-40 Dimensione file: 236 KB
DOI: 10.3280/PSI2020-002002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

I ricordi della storia recente degli anni ’30 e il legame tra austerità e colpa riducono ancora una volta il nostro senso di umanità, ora aggravato dalla pandemia mondiale. La rimozione delle storie traumatiche nell’individuo e nella società deve essere analizzata al fine di evidenziare gli attuali attacchi dell’alterità sui cittadini, laddove i regimi totalitari diventano sempre più la norma e la gentilezza e l’amore vengono trattati con disprezzo mentre prevale l’egoismo. La teoria di Ferenczi nel saggio La confusione delle lingue è fondamentale per capire la dinamica del pregiudizio nel razzismo, nella misoginia e, ovviamente, rispetto agli ebrei. La conoscenza analitica è uno strumento essenziale per consentire ai popoli di comprendere i traumi transgenerazionali, la paranoia dei grandi gruppi e i pregiudizi attuali della politica e della cultura.

  1. Akhmatova A. (1999). Scanning the Century, ed. P. Forbes. London: Penguin, p. 67.
  2. Freud S. (1900). The Interpretation of Dreams. In: S.E. 4, 1-627.
  3. Heaney S. (1995). Nobel Prize Lecture, 7 December 1995. In: T. Frangsmyr ed., Les Prix Nobel/The Nobel Prizes 1995. Stockholm: Nobel Foundation, 1996.
  4. Kermode F. (2000). The Sense of an Ending: Studies in the Theory of Fiction with a New Epilogue. Oxford: Oxford University Press.
  5. Mitscherlich A., Mielke F. (1949). Medizin ohne menschlichkeit: Dokumente des Nünbergger Arzteprozesses. Frankfurt am Main: Fischer (trad. it. Medicina disumana. Documenti del “processo dei medici di Normberga”. Milano: Feltrinelli, 1976).
  6. Mitscherlich A. and Mitscherlich M. (1967). The Inability to Mourn: Principles of Collective Behaviour. New York: Random House, 1975.
  7. Sklar J. (2010). Manifesto for EPF Presidency.
  8. Widlöcher D. (1973). Psychoanalysis in Europe. FEP Bulletin, 3: 1-5.
  9. Young J.E. (1993). The Texture of Memory. Holocaust Memorials and Meaning. New Haven: Yale University Press.

Jonathan Sklar, L’Europa in tempi oscuri. Alcune dinamiche dell’alterità e del pregiudizio in "PSICOANALISI" 2/2020, pp 25-40, DOI: 10.3280/PSI2020-002002