Psicopatologia e invecchiamento nell’opera di Marcello Cesa-Bianchi
Titolo Rivista: RICERCHE DI PSICOLOGIA 
Autori/Curatori: Carlo Cristini, Amelia Belloni Sonzogni 
Anno di pubblicazione:  2021 Fascicolo: 1  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  25 P. 191-215 Dimensione file:  0 KB
DOI:  10.3280/rip1-2021oa11626
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 

 

Articolo Open Access
Clicca qui per vederlo.

In età senile, le più frequenti condizioni che implicano una sofferenza psichica e che acquisiscono spesso connotazioni psicopatologiche riguardano il disadattamento, le ansie e le paure, la depressione e il declino cognitivo. Sono ambiti esistenziali e clinici che il Professor Marcello Cesa-Bianchi ha più volte trattato nella sua lunga esperienza scientifica. Fra i suoi primi lavori si annovera in particolare il disadattamento dell’anziano rilevato e analizzato in diversi contesti esperienziali.Se ansie, paure e depressione – oltre al disadattamento – si registrano anche in altri periodi della vita, in vecchiaia vengono ad assumere peculiari caratteristiche.Inoltre il processo di invecchiamento comporta il rischio della comparsa di una demenza, nelle sue varie forme. Il declino cognitivo – senza naturalmente ignorare le sue manifestazioni cliniche e la sua ancora incognita eziologia – viene considerato nella sua multidimensionalità e ipercomplessità evidenziando soprattutto le dinamiche affettive, relazionali e creative.


Keywords: Marcello Cesa-Bianchi, invecchiamento, psicopatologia, disadattamento, paure, depressione, demenza

Carlo Cristini, Amelia Belloni Sonzogni, in "RICERCHE DI PSICOLOGIA" 1/2021, pp. 191-215, DOI:10.3280/rip1-2021oa11626

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche