Clicca qui per scaricare

Consumi di pregio nel Quattrocento milanese: storicità e problemi della stima
Titolo Rivista: CHEIRON 
Autori/Curatori: Maria Nadia Covini 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: 1-2  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  24 P. 87-110 Dimensione file:  263 KB
DOI:  10.3280/CHE2019-001005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La stima del valore di beni appartenenti alle diverse categorie del con-sumo cospicuo poteva essere complicata da vari fattori, come l’eterogeneità dei pezzi e della loro qualità, o i cambiamenti del gusto e delle mode in vista di modelli di distinzione sociale. Con riferimento alla Lombardia del secondo Quattrocento, lo scritto considera il mo-mento della stima e delle sue valenze (legale, economica, morale e so-ciale), e riguarda alcune categorie significative di beni di lusso come gioie e pezzi di abbigliamento, libri manoscritti e a stampa, oggetti anti-chi e oggetti d’arte, per analizzare alcune peculiarità delle procedure di stima e individuare i più importanti cambiamenti rilevabili nel tempo; e per stabilire, inoltre, chi fossero le persone e le expertises ritenute adat-te a valutare le diverse tipologie di beni.


Keywords: Procedure di stima; consumo cospicuo; distinzione so-ciale; Lombardia del Quattrocento; prezzi e valori.

Maria Nadia Covini, in "CHEIRON" 1-2/2019, pp. 87-110, DOI:10.3280/CHE2019-001005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche