Clicca qui per scaricare

Dal «baratto» al mobile money: limiti e pregiudizi di un’interpretazione evoluzionistica dei sistemi monetari africani
Titolo Rivista: CHEIRON 
Autori/Curatori: Karin Pallaver 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: 1-2  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  24 P. 225-248 Dimensione file:  223 KB
DOI:  10.3280/CHE2019-001010
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Questo saggio analizza le principali interpretazioni storiografiche dei sistemi monetari africani. Esaminando alcuni casi studio specifici esso si propone di decostruire i principali pregiudizi che hanno caratterizzato queste interpretazioni. La prima parte analizza il concetto di «baratto» e la sua applicabilità al contesto africano. La seconda si concentra sulle valute precoloniali, in gran parte valute-merce, e decostruisce il cosiddetto «mito della paccottiglia». La terza parte esamina il processo di transizione dalle valute precoloniali a quelle europee durante il periodo coloniale. L’ultima parte, infine, evidenzia alcuni aspetti del forte valore simbolico attribuito alle valute del periodo post-indipendenza e conclude con una breve disamina del mobile money che negli ultimi anni si è sviluppato in maniera esponenziale in diverse aree del continente. L’approccio di lunga durata impiegato dal saggio permette di dimostrare la dinamicità delle pratiche monetarie delle società africane e la loro capacità di adattamento e innovazione.


Keywords: Uganda e Kenya; colonialismo; indipendenza; monetemerce; baratto.

Karin Pallaver, in "CHEIRON" 1-2/2019, pp. 225-248, DOI:10.3280/CHE2019-001010

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche