In cerca della madrepatria: la diaspora ucraina e il dilemma dei rapporti culturali con l’Ucraina sovieti

Titolo Rivista: MONDO CONTEMPORANEO
Autori/Curatori: Simone Attilio Bellezza
Anno di pubblicazione: 2020 Fascicolo: 2-3 Lingua: English
Numero pagine: 18 P. 257-274 Dimensione file: 307 KB
DOI: 10.3280/MON2020-002013
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

L’articolo traccia una prima ricostruzione dei rapporti fra la comunità ucraina della diaspora e la Repubblica sovietica dell’Ucraina, cercando di comprendere come questi siano cambiati nel contesto della Guerra Fredda. Per prima cosa si affronta la questione della formazione della diaspora ucraina come un soggetto transnazionale e con identità nazionali multiple, ma allo stesso tempo dotato di una certa compattezza, espresso attraverso la creazione di organizzazioni politiche e associazioni culturali sovranazionali. Si passa quindi ad analizzare queste relazioni dando rilievo a differenti elementi: i rapporti preferenziali con l’Urss degli ucraini canadesi comunisti, i viaggi di istruzione nell’Ucraina sovietica, il periodo di rinnovamento culturale rappresentato dagli sistdesjatnyky, la nascita del rapporto con i dissidenti all’interno del movimento transnazionale per la difesa dei diritti umani, la battaglia giocata sul piano della propaganda e il contributo dell’Associazione degli scrittori ucraini all’estero "Slovo" e infine il ruolo giocato dallo Harvard Ukrainian Research Institute nella liberazione e nel sostegno ai dissidenti scappati dalle repressioni brezneviane.

Simone Attilio Bellezza, In cerca della madrepatria: la diaspora ucraina e il dilemma dei rapporti culturali con l’Ucraina sovieti in "MONDO CONTEMPORANEO" 2-3/2020, pp 257-274, DOI: 10.3280/MON2020-002013