"Benvenuti, lo Sputnik è aperto a tutti!"Aspetti internazionali del mito spaziale sovietico

Titolo Rivista: MONDO CONTEMPORANEO
Autori/Curatori: Olga Dubrovina
Anno di pubblicazione: 2020 Fascicolo: 2-3 Lingua: Italiano
Numero pagine: 21 P. 297-317 Dimensione file: 330 KB
DOI: 10.3280/MON2020-002015
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Una delle componenti del mito spaziale sovietico è la collaborazione internazionale dell’Unione Sovietica nell’esplorazione spaziale e la disponibilità dell’Urss a stabilire rapporti aperti con i partner stranieri. Non per caso la propaganda spaziale sovietica è permeata di immagini di apertura, generosità e altruismo. L’autrice si pone l’obiettivo di indagare la dimensione internazionale della ricerca spaziale sovietica sia attraverso le pubblicazioni scientifiche e divulgative, sia attraverso gli scritti prodotti dai testimoni coinvolti in prima persona nell’industria aerospaziale. Il processo di apertura internazionale è esaminato nei suoi due aspetti fondamentali: la partecipazione dell’Urss a iniziative internazionali e la collaborazione con altri paesi. Il contributo intende inoltre individuare eventuali discrepanze tra narrazione ufficiale e realtà effettiva della collaborazione internazionale. L’autrice evidenzia che l’internazionalizzazione delle ricerche spaziali da parte dell’Unione Sovietica è un processo lungo e scandito in diverse fasi. Dietro i bisogni della propaganda si nasconde un dilemma fra la segretezza e la dimostrazione dei successi che si risolve con risultati contraddittori.

Olga Dubrovina, "Benvenuti, lo Sputnik è aperto a tutti!"Aspetti internazionali del mito spaziale sovietico in "MONDO CONTEMPORANEO" 2-3/2020, pp 297-317, DOI: 10.3280/MON2020-002015