Clicca qui per scaricare

Ripensare a "La rimozione e il ritorno degli oggetti cattivi" attraverso qualche riflessione su un caso di analisi infantile
Titolo Rivista: PSICOANALISI 
Autori/Curatori: Silvia Cimino 
Anno di pubblicazione:  2021 Fascicolo: 2  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  8 P. 29-36 Dimensione file:  140 KB
DOI:  10.3280/PSI2021-002002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


In questo scritto l’autrice tenta una rilettura del saggio di Fairbairn raccontando alcuni pas-saggi di un’analisi infantile. Gli oggetti cattivi interiorizzati sono presenti nella mente di tutti noi, anche se a livelli differenti. Il grado di cattiveria da cui sono caratterizzati, la natura con cui l’Io si identifica con tali oggetti e la forza delle difese che proteggono l’Io da tali oggetti, rap-presentano alcuni dei fattori fondamentali che definiranno le vicende di questi oggetti all’interno dell’apparato psichico. Dal materiale clinico presentato emerge come, quando il mondo interno si popola di "diavoli", intesi come oggetti cattivi liberati nell’inconscio, posso-no essere talmente terrificanti da non poter essere affrontati e, solo grazie al lavoro dell’analisi, possiamo sperare di trovare delle strade di possibile elaborazione psichica.


Keywords: oggetti cattivi, analisi infantile, crudeltà, elaborazione psichica.

  1. Bion W.R. (1967). Notes on memory and desire. Psychoanalytic Forum, 2: 271-280.
  2. Brenman E. (1970). Crudeltà e ristrettezza mentale. In: Spillius E.B. (a cura di). Melanie Klein e il suo impatto sulla psicoanalisi oggi. La teoria. Roma: Astrolabio, 1995, pp. 274-288.
  3. Fairbairn W. (1943). La rimozione e il ritorno degli oggetti cattivi. In: Studi psicoanalitici sulla personalità. Torino: Bollati Boringhieri, 1992.
  4. Freud S. (1912). Consigli al medico nel trattamento psicoanalitico. In: OSF, Vol. VI. Torino: Bollati Boringhieri, 1974.
  5. Klein M. (1946). Note su alcuni meccanismi schizoidi. In: Scritti (1921-1958). Torino: Bollati Boringhieri, 1978.
  6. Nissim Momigliano L. (2001). L’ascolto rispettoso. Milano: Raffaello Cortina.
  7. Schore A.N. (2000). Effects of a secure attachment relationship on right brain development, affect regulation and infant mental health. Infant Mental Health Journal, 22: 7-66.

Silvia Cimino, in "PSICOANALISI" 2/2021, pp. 29-36, DOI:10.3280/PSI2021-002002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche