Clicca qui per scaricare

Una testimonianza della transizione nei domini austriaci (1786-1796): le lettere di Pietro Bellati ad Antonio Greppi
Titolo Rivista: STORIA IN LOMBARDIA 
Autori/Curatori: Martino Lorenzo Fagnani 
Anno di pubblicazione:  2020 Fascicolo: 1  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  39 P. 5-43 Dimensione file:  255 KB
DOI:  10.3280/SIL2020-001001
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Le lettere di Pietro Bellati, funzionario nella Milano austriaca di fine Settecento, a un Antonio Greppi ormai ritiratosi a vita privata sono una preziosa testimonianza dei cambiamenti politici e socio-culturali in Lombardia e nella cornice europea. Tramite l’analisi delle carte di Bellati, l’articolo considera come la società lombarda percepì i cambiamenti di fine secolo. Dalle lettere emerge un timore diffuso nei confronti della novità, interpretata da molti come perdita dell’equilibrio consolidato da secoli. La minaccia era quella costituita dalle spinte accentratrici dell’amministrazione austriaca, dall’intrusione della nuova polizia, dall’esautoramento della Chiesa nella giustizia, dagli eserciti che incombevano sul fronte orientale dell’Impero e dalle idee rivoluzionarie che si diffondevano dalla Francia. Ma la reazione al nuovo era così netta? Vi era un margine di accettazione del cambiamento? Tramite l’analisi dei resoconti e dei com-menti di Bellati, l’articolo considera le sfumature del caso e il tentativo di conciliare passato e futuro.


Keywords: Lombardia austriaca, epoca di transizione, polizia, Rivoluzione francese, di-plomazia europea, Greppi.

  1. Antonielli L. (2009), Des mémoires pour réformer la police: le cas du duché de Milan au XVIIIe siècle, in Denys C., Marin B. e Millot V., a cura di, Réformer la police. Les mémoires policiers en Europe au XVIIIe siècle, Rennes, Presses universitaires de Rennes, pp. 169-190.
  2. Id. (2010), Polizie di città e polizie di campagna in antico regime: il caso dello Stato di Milano a metà Settecento, in Antonielli L., a cura di, Polizia, ordine pubblico e crimine tra città e campagna: un confronto comparativo, Atti del Seminario di Studi (Messina, 29-30 novembre 2004), Soveria Mannelli, Rubbettino, pp. 17-48.
  3. Id. (2018), Il “militare” come forza di ordine pubblico, in Bianchi P. e Del Negro P., a cura di, Guerre ed eserciti nell’età moderna, Bologna, Il Mulino, pp. 149-172.
  4. Antonielli L. e Levati S., a cura di (2017), Tra polizie e controllo del territorio: alla ricerca delle discontinuità, Atti del Convegno internazionale di Studi (Abbiategrasso, 11-13 settembre 2013), Soveria Mannelli, Rubbettino.
  5. Arese Lucini F. (1970), Le supreme cariche del Ducato di Milano. Da Francesco II Sforza a Filippo V (1531-1706), in «Archivio Storico Lombardo», a. XCVII, s. IX, vol. IX, pp. 59-156.
  6. Id. (1972), Genealogie patrizie milanesi, in Zanetti D. E., a cura di, La demografia del patriziato milanese nei secoli XVII, XVIII, XIX, Pavia, Università di Pavia, pp. A3-A266.
  7. Id. (1979-1980), Le supreme cariche del Ducato di Milano e della Lombardia austriaca 1706-1796, in «Archivio Storico Lombardo», a. CV-CVI, s. X, vol. V, pp. 535-598.
  8. Arrigoni G. (1840), Notizie storiche della Valsassina e delle terre limitrofe dalla più remota fino alla presente età, Milano, Pirola.
  9. Baldini U. (1971), Brambilla, Giovanni Alessandro, in Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 13, Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana.
  10. Barbarisi G., a cura di (2003), Edizione nazionale delle opere di Pietro Verri. Vol. V. Scritti di argomento familiare e autobiografico, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura.
  11. Beales D. (1987), Joseph II. I. In the shadow of Maria Theresa 1741-1780, Cambridge, Cambridge University Press.
  12. Id. (2009), Joseph II. II. Against the World, 1780-1790, Cambridge, Cambridge University Press.
  13. Belgiojoso A. e Belgiojoso B. (2006), Lettere tra Alberico e Barbara Belgiojoso. Conflitti e affetti nei rapporti tra padre e figlia (1779-1797), a cura di Giacchi B., Milano, Edizioni Unicopli.
  14. Betri M. L. e Maldini Chiarito D., a cura di (2000), «Dolce dono graditissimo». La lettera privata dal Settecento al Novecento, Milano, FrancoAngeli.
  15. Brambilla E. (1996), Libertà filosofica e giuseppinismo. Il tramonto delle corporazioni e l’ascesa degli studi scientifici in Lombardia, 1780-1796, in Barsanti G., Becagli V. e Pasta R., a cura di, La politica della scienza. Toscana e Stati italiani nel tardo Settecento, Atti del Convegno (Firenze, 27-29 gennaio 1994), Firenze, Olschki, pp. 393-433.
  16. Ead. (2006), Statuto delle minoranze religiose e secolarizzazione della cittadinanza (da Giuseppe II all’età francese), in Formica M. e Postigliola A., a cura di, Diversità e minoranze nel Settecento, Atti del Seminario (Santa Margherita Ligure, 2-4 giugno 2003), Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, pp. 173-202.
  17. Ead. (2013), Sociabilità e relazioni femminili nell’Europa moderna. Temi e saggi, a cura di Arcangeli L. e Levati S., Milano, FrancoAngeli.
  18. Ead. (2018), Università e professioni in Italia da fine Seicento all’età napoleonica, Milano, Edizioni Unicopli.
  19. Cantù C. (1974), Storia di Milano e sua provincia, Bornato in Franciacorta, Fausto Sardini, p. 251 (ristampa anastatica dell’edizione milanese del 1857).
  20. Cantù I. (1837), Le vicende della Brianza e de’ paesi circonvicini, vol. II, Milano, Santo Bravetta, p. 283.
  21. Capra C. (1984), Il Settecento, in Sella D. e Capra C., a cura di, Il Ducato di Milano dal 1535 al 1796, Torino, UTET, pp. 151-617.
  22. Id. (1985), Il «Mosè della Lombardia»: la missione di Carlo Antonio Martini a Milano, 1785-1786, in Mozzarelli C. e Olmi G., a cura di, Il Trentino nel Settecento fra Sacro Romano Impero e antichi stati italiani, Bologna, Il Mulino, pp. 323-351.
  23. Id. (1992), Il funzionario, in Vovelle M., a cura di, L’uomo dell’Illuminismo, Roma-Bari, Laterza, pp. 353-398.
  24. Id. (2004), Lambertenghi, Luigi Stefano, in Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 63, Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana.
  25. Id., a cura di (2010), Edizione nazionale delle opere di Pietro Verri. Vol. VI. Scritti politici della maturità, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura.
  26. Capra C. e Ciserani M. T. (1991), Criminalità e repressione della criminalità in Lombardia nell’età delle riforme: appunti per una ricerca, in Berlinguer L. e Colao F., a cura di, Criminalità e società in età moderna, Milano, Giuffrè, pp. 1-23.
  27. Casalena M. P. (2006), Le lettere come documenti e come testi, in «Contemporanea», a. 9, n. 1, pp. 199-205 (10.1409/21517).
  28. Cassina C. e Traniello F., a cura di (1999), La biografia: un genere storiografico in trasformazione, in «Contemporanea», a. 2, n. 2, pp. 287-306 (10.1409/9979).
  29. Cavanna A. (1975), La codificazione penale in Italia. Le origini lombarde, Milano, Giuffrè.
  30. Cella S. (1977), Carli, Stefano, in Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 20, Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana.
  31. Chemello A., a cura di (1998), Alla lettera. Teorie e pratiche epistolari dai Greci al Novecento, Milano, Guerini e Associati.
  32. Cuccia S. (1971), La Lombardia alla fine dell’Ancien Régime, Firenze, La Nuova Italia.
  33. Dattero A. (2014), Soldati a Milano. Organizzazione militare e società lombarda nella prima dominazione austriaca, Milano, FrancoAngeli.
  34. Davis J. A. (2006), Naples and Napoleon: Southern Italy and the European Revolutions, 1780-1860, Oxford, Oxford University Press.
  35. Fagnani M. L. (2014), «Mio caro affettuosissimo padre!». Una complicata adozione nella Pavia napoleonica, in «Storia in Lombardia», a. XXXIV, n. 2, pp. 5-40 (10.3280/SIL2014-002001).
  36. Ferraresi A. (2007), Linnaeus in Lombardy, in Beretta M. e Tosi A., a cura di, Linnaeus in Italy. The Spread of a Revolution in Science, Sagamore Beach, Science History Publications, pp. 147-167.
  37. Fontana G. L. e Lazzarini A., a cura di (1992), Veneto e Lombardia tra rivoluzione giacobina ed età napoleonica. Economia, territorio, istituzioni, Atti del Convegno (Vicenza-Bassano del Grappa, 19-21 ottobre 1989), Milano-Roma-Bari, Cariplo-Laterza.
  38. Gottardi M. (2009), Mengotti, Francesco, in Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 73, Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana.
  39. Grab A. I. (1986), La politica del pane. Le riforme annonarie in Lombardia nell’età teresiana e giuseppina, Milano, FrancoAngeli.
  40. Gregorini G. (2003), Il frutto della gabella. La Ferma generale a Milano nel cuore del Settecento economico lombardo, Milano, Vita e Pensiero.
  41. Guidi L., a cura di (2004), Scritture femminili e storia, Napoli, ClioPress.
  42. Hochedlinger M. (2000), Krise und Wiederherstellung. Österreichische Großmachtpolitik zwischen Türkenkrieg und “Zweiter Diplomatischer Revolution” 1787-1791, Berlin, Duncker & Humblot.
  43. Judge J. C. (2018), The United States of Belgium. The Story of the First Belgian Revolution, Leuven, Leuven University Press.
  44. Levati S. e Liva G. (2006), Viaggio di quasi tutta l’Europa colle viste del commercio dell’istruzione e della salute. Lettere di Paolo e Giacomo Greppi al padre (1777-1781), Cinisello Balsamo, Silvana Editoriale.
  45. Liva A. (1979), Notariato e documento notarile a Milano. Dall’Alto Medioevo alla fine del Settecento, Roma, Consiglio Nazionale del Notariato.
  46. Locatelli A. (2003), Riforma fiscale e identità regionale. Il catasto per il Lombardo Veneto (1815-1853), Milano, Vita e Pensiero.
  47. Mansel P. (1992), Le charmeur de l’Europe: Charles-Joseph de Ligne, 1735-1814, Paris, Stock.
  48. Mazzarello P. (2004), Costantinopoli 1786: la congiura e la beffa. L’intrigo Spallanzani, Torino, Bollati Boringhieri.
  49. Mocchetti F. (1817), Opere del cavaliere Carlo Castone della Torre di Rezzonico patrizio comasco, Como, Carlantonio Ostinelli.
  50. Monti M. T. (1996), Promozione del sapere e riforma delle istituzioni scientifiche nella Lombardia austriaca, in Barsanti G., Becagli V. e Pasta R., a cura di, La politica della scienza. Toscana e Stati italiani nel tardo Settecento, Atti del Convegno (Firenze, 27-29 gennaio 1994), Firenze, Olschki, pp. 367-392.
  51. Mori S. (2010), Spazi rurali e polizia nella Lombardia di primo Ottocento: appunti sull’attività dei distretti, in Antonielli L., a cura di, Polizia, ordine pubblico e crimine tra città e campagna: un confronto comparativo, Atti del Seminario di Studi (Messina, 29-30 novembre 2004), Rubbettino, Soveria Mannelli, pp. 71-95.
  52. Mozzarelli C. (1990), Le intendenze politiche della Lombardia austriaca (1786-1791), in De Lorenzo R., a cura di, L’organizzazione dello Stato al tramonto dell’Antico Regime, Napoli, Morano, pp. 61-118.
  53. Olmedo Ramos J. (2009), Repertorios biográficos colectivos antes de l’Encyclopédie, in Alvar Ezquerra A., a cura di, Las Enciclopedias en España antes de l’Encyclopédie, Madrid, Consejo Superior de Investigaciones Científicas, pp. 181-216.
  54. Onnis Rosa P. (1971), Filippo Buonarroti nel Risorgimento italiano, in Ead., Filippo Buonarroti e altri studi, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, pp. 197-246.
  55. Pagano E. (1994), Il comune di Milano nell’età napoleonica (1800-1814), Milano, Vita e Pensiero.
  56. Id. (2014), “Questa turba infame a comun danno unita”. Delinquenti, marginali, magistrati nel Mantovano asburgico (1750-1800), Milano, FrancoAngeli.
  57. Pirenne H. (1920), Histoire de Belgique, vol. V, Bruxelles, Lamertin.
  58. Pombeni P. e Haupt H. G., a cura di (2013), La transizione come problema storiografico. Le fasi critiche dello sviluppo della modernità (1494-1973), Bologna, Il Mulino.
  59. Puccinelli E. (2000), Tra privato e pubblico: affari, politica e famiglia nel carteggio di Antonio Greppi, in Betri M. L. e Maldini Chiarito D., a cura di, «Dolce dono graditissimo». La lettera privata dal Settecento al Novecento, Milano, FrancoAngeli, pp. 38-61.
  60. Ead. (2002), Greppi, Antonio, in Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 59, Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana.
  61. Raponi N. (1964), Barbiano di Belgiojoso, Ludovico, in Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 6, Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana.
  62. Riosa A., a cura di (1983), Biografia e storiografia, Atti del Seminario (Milano, 9 ottobre 1981), Milano, FrancoAngeli.
  63. Riva E. (1998-1999), Vicino alla fonte di tutte le grazie. I rapporti tra la corte di Vienna e la famiglia di Antonio Greppi nella seconda metà del Settecento, in «Archivio Storico Lombardo», a. CXXIV-CXXV, s. XII, vol. V, pp. 355-401.
  64. Rizzo M. (2013), Sull’impiego interno dell’esercito nell’Europa di antico regime. Estrazione delle risorse, ordine pubblico e controllo del territorio nella Lombardia spagnola fra coercizione, dissuasione e consenso, in Antonielli L., a cura di, Polizia Militare. Military Policing, Atti del Seminario (Messina, 11-12 dicembre 2009), Soveria Mannelli, Rubbettino, pp. 51-98.
  65. Roegiers J. e van Sas N. C. F. (2006), Revolution in the North and South, 1780-1830, in Blom J. H. C. e Lamberts E., a cura di, History of the Low Countries, New York-Oxford, Berghahn Books, pp. 275-316.
  66. Rovelli L. (1963), Storia di Como. Vol. 3. Dal 1714 ai giorni nostri, Milano, Marzorati.
  67. Russo A. (2006), «Nel desiderio delle tue care nuove». Scritture private e relazioni di genere nell’Ottocento risorgimentale, Prefazione di Maldini Chiarito D., Milano, FrancoAngeli.
  68. Salvi S. T. (2012), Tra privato e pubblico. Notai e professione notarile a Milano (secolo XVIII), Milano, Giuffrè.
  69. Sebastiani L. (1971), Bovara, Giovanni, in Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 13, Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana.
  70. Spreti L. (2007), Marchesi, Luigi, in Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 69, Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana.
  71. Tarello G. (1976), Storia della cultura giuridica moderna. I. Assolutismo e codificazione del diritto, Bologna, Il Mulino.
  72. Taruffo M. (1980), La giustizia civile in Italia dal ’700 a oggi, Bologna, Il Mulino.
  73. Valsecchi F. (1959), Dalla pace di Aquisgrana alla battaglia di Lodi, in Storia di Milano. L’età delle riforme (1706-1796), vol. 12, Milano, Fondazione Treccani degli Alfieri, pp. 267-456.
  74. Venturi F. (1984), Settecento riformatore. IV. La caduta dell’Antico Regime (1776-1789), Torino, Einaudi.
  75. Id. (1987), Settecento riformatore. V. L’Italia dei Lumi (1764-1790), tomo 1, Torino, Einaudi.
  76. Vianello C. A. (1935), Pagine di vita settecentesca, Milano, Baldini e Castoldi.
  77. Visconti A. (2013), Nuovi strumenti per lo studio e l’insegnamento della botanica nella Lombardia dell’assolutismo asburgico: gli orti di Pavia e di Milano, in «Storia in Lombardia», a. XXXIII, n. 2-3, pp. 28-44 (10.3280/SIL2013-002002).
  78. Vivanti C. (1959), Le campagne del Mantovano nell’età delle Riforme, Milano, Feltrinelli.
  79. Weisser M. R. (1979), Crime and Punishment in Early Modern Europe, Atlantic Highlands (New Jersey), Humanities Press.
  80. Wolpert S. (2010), Biography as History: A personal reflection, in «The Journal of Interdisciplinary History», vol. 40, n. 3, pp. 399-412 (10.1162/jinh.2010.40.3.399).
  81. Zaghi C. (1986), L’Italia di Napoleone dalla Cisalpina al Regno, in Storia d’Italia. Vol. 18.1, Torino, UTET, pp. 27-55.
  82. Id. (1989), L’Italia giacobina, Torino, UTET.
  83. Zocchi P. (2012), Moscati, Pietro, in Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 77, Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana.

Martino Lorenzo Fagnani, in "STORIA IN LOMBARDIA" 1/2020, pp. 5-43, DOI:10.3280/SIL2020-001001

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche