Sociologia del lavoro

Direzione: Michele La Rosa

Consiglio scientifico: Bruno Frère, Duncan Gallie, Giorgio Gosetti, Dominique Meda, Enrica Morlicchio

La collana, che si affianca all’omonima rivista monografica, intende rappresentare uno strumento di diffusione e sistematizzazione organica della produzione, sia teorico-interpretativa, sia empirica, di natura peculiarmente sociologica ed inerente la vasta e complessa problematica lavorista delle società postindustriali.
Dall’innovazione tecnologica alle nuove modalità di organizzazione del lavoro, dalle trasformazioni del mercato del lavoro alle diverse forme di lavoro non standard, dalle dinamiche occupazionali alle culture del lavoro, dalla questione giovanile al lavoro informale fino ai temi della qualità: questi gli “scenari” di riferimento entro cui la collana si sviluppa, tentando altresì un approccio capace di rappresentare un utile terreno di confronto per studiosi, operatori ed esperti impegnati nelle differenti istituzioni.
La collana garantisce rigore scientifico e metodologico indipendentemente da contenuti specifici espressi dagli autori, in coerenza con la legittimità della pluralità di possibili approcci sia di merito sia disciplinari.
Tutti i testi sono preventivamente sottoposti ad almeno due referee anonimi.

(leggi tutto)

Collana Peer Reviewed

La ricerca ha estratto dal catalogo 243 titoli

Davide Bubbico, Enrica Morlicchio

Su e giù per l'Italia.

La ripresa delle emigrazioni interne e le trasformazioni del mercato del lavoro

Il volume affronta il tema dei flussi migratori interni, al fine di fornire un’interpretazione più ampia e meno consueta di un fenomeno che negli ultimi anni ha segnato una forte ripresa, coinvolgendo oltre 100mila persone ogni anno.

cod. 1529.121

Barbara Giullari

Tra conoscenza e lavoro.

Scenari e strategie nel rapporto tra formazione e occupazione

Questo numero della rivista intende promuovere una riflessione sulle più recenti trasformazioni e criticità nell’articolazione tra processi di produzione e acquisizione di conoscenza in ambito lavorativo, in una prospettiva critica rispetto alle retoriche che rischiano di condurre a una sorta di ‘normalizzazione’ del rapporto tra le due sfere, tanto nel discorso pubblico che nelle scienze sociali.

cod. 1529.120

Ivetta Ivaldi

Progetti di benessere.

Ergonomia, partecipazione, consapevolezza

Il volume raccoglie saggi editi e inediti sull’ergonomia. Quell’ergonomia che intende lavorare per il miglioramento in tutti i contesti di attività e cerca di rendere le persone più coscienti e più libere, quella che continua a proporsi con determinazione per contribuire alla ricerca dell’armonia nei rapporti di lavoro e della qualità della vita negli ambienti e nei territori.

cod. 1529.2.112

Egidio Riva, Laura Zanfrini

Non è un problema delle donne.

La conciliazione lavorativa come chiave di volta della qualità della vita sociale

In occasione del decennale della legge n. 53/2000, il volume invita a ripensare la natura gendered della conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro, sino ad affermarne l’intrinseca connotazione di “questione societaria”. Perché, come mettono bene in luce i saggi raccolti, proprio la conciliazione rappresenta un banco di prova cruciale per lo sviluppo, il benessere, la coesione sociale.

cod. 1529.119

Sabrina Perra, Ida Regalia

Sviluppo, istituzioni e qualità sociale.

Lo sviluppo nella sociologia economica contemporanea

Alcuni interventi del convegno AIS-ELO su “Sviluppo, istituzioni e qualità sociale”. Il testo si sofferma sul mutamento del concetto di sviluppo, da processo eminentemente economico a trasformazione volta a un miglioramento, anche solo qualitativo, della performance di una società o di un territorio. Alla maggior indeterminatezza del concetto di sviluppo hanno corrisposto l’esplorazione dei modi in cui il mutamento si verifica, lo studio delle strategie messe in atto per promuoverlo, l’osservazione dei processi e degli esiti che ne possono derivare.

cod. 1529.118

Barbara Bertagni, Michele La Rosa

Ethics & Business.

Sustainability, Social responsibility and Ethical instruments

Ethics and business: the main challenge. The key issues: sustainability, social responsibility and the ethical instruments. But what are the instruments of ethics? How do we recognize a form of behaviour as ethically correct? What is a social responsible organization? At the European Union level, what are the main directives and guidelines? What about at the international level?

cod. 1529.2.111

Barbara Bertagni, Michele La Rosa

Glocal working.

Living and working across the world with cultural intelligence

To live and work in our “glocal” world, we have to be innovative as “outsiders” able to see the same things in many different ways. If we see and think differently about a business need, a problem or a market’s niche, we have a good chance of coming up with an out-of-the-box approach – one that’s original, unique and competitive. So we need some cross-cultural intelligence.

cod. 1529.2.110

Rosangela Lodigiani, Laura Zanfrini

Riconciliare lavoro, welfare e cittadinanza

Il volume invita a riflettere sui modi per riconciliare lavoro, welfare e cittadinanza, contrastando le derive che si profilano soprattutto in una fase di recessione come l’attuale: contrattualizzazione della cittadinanza; segmentazione del mercato del lavoro; fragilizzazione dei lavoratori liminali; individualizzazione delle protezioni e ampliamento delle disuguaglianze. Derive che investono in primo luogo alcune categorie sociali e, nel tempo, l’intera società, fino a minarne la coesione e la capacità competitiva.

cod. 1529.117

Produzione e consumo hanno sempre agito congiuntamente, ma soltanto oggi sono viste come due parti di un medesimo processo, che ha come scopo primario la creazione e la messa in circolazione nella società delle merci. Questo numero di Sociologia del lavoro cerca di analizzare tale processo, considerando le diverse fasi che vengono attraversate dalla merce durante il suo ciclo di vita.

cod. 1529.116

Vanni Codeluppi

Dalla produzione al consumo.

Processi di cambiamento delle società contemporanee

Il consumo, grazie alla capacità di esprimere il gusto personale, ha assunto oggi una maggiore importanza, rispetto al lavoro, nel definire l’identità sociale di ciascuno. Il volume cerca di analizzare tale processo di cambiamento, presentando i principali concetti teorici che sono stati sviluppati nel campo della ricerca sociologica sul consumo.

cod. 1529.2.109