Libri di Filosofia simbolica

La ricerca ha estratto dal catalogo 29 titoli

Giulio Maria Chiodi

La coscienza liminare.

Sui fondamenti della simbolica politica

Il primo libro a occuparsi specificamente della coscienza liminare, la sede della indissolubile unitarietà della psiche umana. È da questa che prendono vita i simboli, nonché i miti e i riti che essi nutrono, il mondo immaginale e tutti i fenomeni identitari, che conferiscono senso all’esistenza personale e collettiva.

cod. 629.24

Maria Felicia Schepis

Colui che ride.

Per una ricreazione della spazio politico

Quando, a fronte dei complessi eventi globali, la polis deve fare i conti con il disordine, il riso, e in particolare il riso ebraico, può prestarsi a insolita occasione di riflessione politica. Oggetto del volume è la pensabilità dell’incongruo che non si può “dire” ma solo “ridere”. Se Platone aveva escluso il riso dalla città, preoccupato che cagionasse rischiosi mutamenti, riappropriarsene apre la via per una ricreazione dello spazio politico.

cod. 629.26

Giuliana Parotto

Sacra Officina

La simbolica religiosa di Silvio Berlusconi

Se a uno sguardo superficiale Berlusconi può apparire come un fenomeno che rispecchia tendenze e valori sostanzialmente estranei al simbolo religioso, come il successo, l’efficienza, l’edonismo, osservando più da vicino ci si accorge come in realtà esso evochi aspetti, esperienze, e stati d’animo in cui si ritrovano elementi propri di questo simbolo. Il saggio si propone di illuminare questi aspetti.

cod. 629.20

La civiltà europea si fonda su alcune grandi matrici culturali, riconoscibili soltanto mediante una via simbolica, capace di entrare nel mondo immaginale. Il volume si pone quindi come strumento fondamentale per apprendere i rudimenti dell’analisi simbolica in generale, e di quella politica in particolare, che seguono una metodologia assolutamente innovativa.

cod. 629.23