Libri di Scienza e teoria politica

La ricerca ha estratto dal catalogo 244 titoli

Democrazia e diritti nell'opera di Bobbio.

Italia e Spagna a confronto

In occasione del centenario della nascita, una raccolta di scritti frutto di due grandi simposi voluti dall’Ambasciata spagnola in Italia, per dimostrare quanto l’insegnamento del filosofo abbia spazio anche in Spagna. I saggi raccolti sono stati dedicati al bilancio dell’apporto bobbiano alla teoria giuridica, con particolare riferimento alla problematica dei diritti umani che nell’opera del filosofo torinese occupa una posizione di assoluta centralità.

cod. 160.16

Potere e violenza.

Guerra, terrorismo e diritti

Il volume propone un’immagine poco nobile della violenza collettiva, del terrorismo, della guerra, di tutte quelle violenze non definite tali, e ne offre una diversa chiave di lettura.

cod. 1260.75

Fabio de Nardis

La Rifondazione Comunista

Asimmetrie di potere e strategie politiche di un partito in movimento

Con le elezioni del 13 e 14 aprile 2008 i comunisti vengono espulsi dal Parlamento italiano, un fatto che costringe la sinistra a ridiscutere la propria strategia in un ambiente politico ostile. Il testo esamina la dialettica interna e i meccanismi di elaborazione strategica di una forza politica che rivendica una cultura di trasformazione, dibattendosi fra tradizione e innovazione, in un’epoca particolarmente critica per i partiti della sinistra radicale.

cod. 1420.1.104

I modelli tramite cui le differenti opzioni programmatiche dei partiti politici influenzano il comportamento reale dei partiti stessi. Non si tratta di fare una storia della corruzione politica, ma di studiare come i programmi dei partiti interagiscono con quella che Machiavelli chiamava la “realtà effettuale”. Da questo punto di vista, il volume cerca di modificare alcuni degli approcci teorici della tradizione empirista, per rendere conto di una serie di trasformazioni dei sistemi politici contemporanei.

cod. 1136.64

L’edizione critica del Ritratto del vero governo del prencipe di Lucio Paolo Rosello, edito nel 1552 a Venezia. A lungo considerato come opera encomiastica di Cosimo I, il Ritratto rivela speranze e tensioni religiose presenti nei circoli culturali, per la verità sempre più soffocate dall’Inquisizione romana. Il volume mette a fuoco il vero significato dell’opera, individuando messaggi celati, che consentono di superare l’immagine superficiale attribuitale.

cod. 886.53

Reti, regolazione, risorse di potere e politica locale

Analisi su politica, società e mafie in alcune città del Mezzogiorno e della Sicilia

I processi di costruzione dei campi di interazione e relazioni, nella sfera economica e politica, messi in atto dalle élites sociali, politiche nonché mafiose in alcune realtà del Mezzogiorno e della Sicilia in particolare: emerge la capacità di tali attori nell’esercitare la competenza cognitiva e relazionale nella gestione delle risorse di potere a livello locale, anche al fine di collocarsi strategicamente rispetto ai processi di regolazione sul piano nazionale e globale.

cod. 1136.75

Sara Gentile

Il populismo nelle democrazie contemporanee

Il caso del Front National di Jean Marie Le Pen

Il più significativo esempio di populismo occidentale, il “Front National” di Le Pen, protagonista della vita politica francese dagli anni ’80 a oggi: l’organizzazione, la “leadership”, il discorso politico, l’evoluzione e il consolidamento (fino all’esplosione elettorale delle presidenziali del 2002) di un movimento che induce a riflettere sulla portata del fenomeno come effetto della “crisi della modernità”.

cod. 1136.76

Partendo dall’esame degli scritti e dei discorsi burkeani elaborati tra il 1774 e il 1794, il testo mette in risalto la rilevanza dei temi politici in essi contenuti, sottolineando come la questione indiana si inserisca in una linea di continuità col resto della sua vastissima produzione. In tali scritti, infatti, si possono individuare argomenti centrali del pensiero dell’irlandese, quali la rappresentanza, la sovranità, l’obbligo politico, la tradizione, i diritti...

cod. 303.29

L’edizione critica dei Trattati di Bartolomeo Cavalcanti, qui pubblicati nella loro versione integrale, intende rivalutare quel filone del pensiero politico del XVI secolo che trovò una delle sue espressioni più feconde nel fenomeno del fuoriuscitismo fiorentino. In tale prospettiva le vicende intellettuali e politiche di Cavalcanti costituiscono un punto di vista privilegiato per analizzare l’influsso che la teoria di Machiavelli esercitò già nei primi anni del Cinquecento, e la natura squisitamente politica del dibattito tra aristotelismo e platonismo.

cod. 886.51