Novità in libreria

Scopri le novità appena pubblicate di Didattica, scienze della formazione.
Per vedere le novità precedenti, seleziona la data che ti interessa dalla tendina:



Didattica, scienze della formazione

Saggi, scenari, interventi

Fenggang Yang, Emanuela Claudia Del Re
LA RELIGIONE NELLA CINA COMUNISTA Dalla sopravvivenza al risveglio
pp.180, € 25.00, E-book € 17.50; Cod.1061.7, Collana: L'esperienza religiosa. Incontri multidisciplinari
Tradotto per la prima volta in Italia, il volume affronta il tema del revival delle religioni, della loro “resilienza” e ri-emergenza anche in un’area di stretto controllo e di periodica repressione quale la Cina contemporanea, su cui lo studio si focalizza. Prendendo spunto dal contesto cinese, il libro getta quindi nuova luce anche sulle trasformazioni religiose intervenute nel mondo occidentale nello stesso periodo storico.

Testi per la didattica universitaria

Emiliana Mannese
L'ORIENTAMENTO EFFICACE Per una pedagogia del lavoro e delle organizzazioni
pp.168, € 20.00; Cod.1163.7, Collana: Pedagogia del lavoro
Il libro, rivolgendosi a studiosi, ricercatori, professionisti del mondo del lavoro e della formazione, vuole offrire un’occasione di riflessione intorno alla Pedagogia del lavoro e delle Organizzazioni, muovendo da una breve ricostruzione dei processi di trasformazione che investono la società contemporanea, con una specifica riflessione sulla costruzione del pensiero generativo come chiave pedagogica per un ripensamento della flessibilità del lavoro/ non-lavoro fino alla definizione del concetto di organizzazione come categoria pedagogica.

Fabio Targhetta
UN PAESE DA SCOPRIRE, UNA TERRA DA AMARE Paesaggi educativi e formazione dell’identità nazionale nella prima metà del Novecento
pp.240, € 30.00; Cod.1583.12, Collana: Storia delle istituzioni educative e della letteratura dell'infanzia
Il volume intende indagare il ruolo ricoperto, nella prima metà del Novecento, dal paesaggio urbano e naturale – mediato dalla cultura scolastica – nei processi di formazione dell’identità nazionale. Si parla in tal senso di paesaggi educativi, un tema originale, non ancora trattato in Italia e all’estero, affrontato a partire dal ricorso a fonti eterogenee quali libri di testo, sussidi didattici, quaderni, riviste, diapositive, etc., dall’uso di una vasta bibliografia internazionale e da un approccio multidisciplinare, che spazia dalla storia alla geografia fino alla sociolinguistica urbana.

Volumi Open Access

Guglielmo Trentin
DIDATTICA CON E NELLA RETE Dall’emergenza all’uso ordinario
pp.104, Open Access; Cod.10515.2, Collana: Fare Scuola. Strumenti per gli insegnanti - Open Access
L’uso della rete può garantire la continuità didattica quando si presentano problemi di salute, calamità naturali o emergenze nazionali. Ma è possibile calare la rete nella normalità scolastica usandola sia come strumento di supporto alla didattica, sia come ambiente stesso entro cui dar vita ai processi di insegnamento-apprendimento o, almeno, ad alcuni dei loro momenti? Il volume intende stimolare una riflessione su come la rete possa diventare veicolo di innovazione didattico-pedagogica, proponendosi quindi come testo introduttivo e non di approfondimento metodologico, né tantomeno teorico, sull’uso educativo delle tecnologie di rete.

Patrizia Falzetti
IL DATO NELLA DIDATTICA DELLE DISCIPLINE II Seminario “I dati INVALSI: uno strumento per la ricerca”
pp.288, Open Access; Cod.10747.3, Collana: INVALSI per la ricerca - Open Access
Il Servizio Statistico dell’INVALSI ha deciso di raccogliere i contributi di ricerca presentati in occasione della seconda edizione del Seminario “I dati INVALSI: uno strumento per la ricerca”, in merito alla valutazione del sistema di istruzione e formazione italiano e sui possibili utilizzi dei dati prodotti annualmente dall’Istituto, sia in relazione alle applicazioni nel mondo della didattica, sia in relazione a eventuali correnti di interpretazione di fenomeni complessi come quello educativo.

Patrizia Falzetti
IMPLEMENTAZIONE E MIGLIORAMENTO DEL DATO II Seminario “I dati INVALSI: uno strumento per la ricerca”
pp.138, Open Access; Cod.10747.4, Collana: INVALSI per la ricerca - Open Access
Il Servizio Statistico dell’INVALSI ha deciso di raccogliere i contributi di ricerca presentati durante la seconda edizione del Seminario “I dati INVALSI: uno strumento per la ricerca”. Il presente volume ospita sette contributi di ricerca dedicati alla costruzione delle prove INVALSI e alle possibili modalità di analisi dei relativi risultati. Lo sviluppo di metodi e modelli statistici e psicometrici è infatti un tema tradizionale, ma in continuo aggiornamento, nel dibattito scientifico sulle rilevazioni standardizzate dei livelli di apprendimento.

Valeria Friso, Andrea Ciani
INCLUDERE E PROGETTARE Figure professionali a sostegno della disabilità adulta
pp.208, Open Access; Cod.11750.10, Collana: Traiettorie inclusive - Open Access
Le persone con disabilità possono essere in grado di contribuire concretamente allo sviluppo culturale ed economico della comunità in cui sono incluse. Questo volume desidera offrire una panoramica di diverse figure professionali con l’intento di individuare una cornice pedagogica condivisa per un’effettiva inclusione sociale sostenuta da una chiara intenzionalità progettuale che assecondi scelte reali, vicine ai desideri, ai sogni e alle aspettative delle persone con disabilità.

Luca Decembrotto
ADULTITÀ FRAGILI, FINE PENA E PERCORSI INCLUSIVI Teorie e pratiche di reinserimento sociale
pp.188, Open Access; Cod.11750.9, Collana: Traiettorie inclusive - Open Access
Il percorso tracciato in questo testo ha l’intento di descrivere lo stato dell’arte e problematizzare il significato dei progetti di reinserimento sociale per le persone detenute, mettendo a confronto la teoria pedagogica, sociologica e giuridica con le prassi sviluppate da enti pubblici e privati in diverse città dell’Emilia-Romagna. L’obiettivo del testo è quello di fornire una riflessione per gli operatori del settore, per gli studenti universitari e coloro che si stanno formando per essere futuri specialisti in ambito detentivo, ma anche per i ricercatori, fornendo loro diverse possibili prospettive di ricerca.