Clicca qui per scaricare

Prospettive junghiane in nuovi contesti
Titolo Rivista: STUDI JUNGHIANI 
Autori/Curatori: Renos Papadopoulos 
Anno di pubblicazione:  2000 Fascicolo: 11 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  29 Dimensione file:  133 KB

In riferimento al dibattito sull’eredità junghiana, l’Autore richiama da una parte la ritrosia di Jung stesso a formalizzare una "scuola" di psicologia analitica e, dall’altra parte, il valore dei suoi contributi che induce molti psicoterapeuti a fare riferimento alle sue teorie. L’insistenza di Jung sul considerare la psicologia analitica come semplice prodotto del suo tipo di personalità ed espressione del suo "mito personale" sembra essere in contraddizione con l’intento dei suoi seguaci di costituire Gruppi e Società Junghiane di vario genere. Ne deriva la sensazione che la natura stessa di certe formulazioni junghiane renderebbe paradossalmente antinomici questi due fattori: l’Autore cerca di chiarire alcuni elementi di tale questione. Egli, inoltre, si sofferma su particolari aspetti della prassi terapeutica di orientamento junghiano ed infine, sostenendo l’importanza di elaborare modalità creative adeguate al contesto, descrive una sua particolare esperienza con alcuni rifugiati bosniaci.


Renos Papadopoulos, in "STUDI JUNGHIANI" 11/2000, pp. , DOI:

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche