Clicca qui per scaricare

Il ruolo sociale dei centri di ascolto "Telefono Amico": riflessioni psicopedagogiche sull'associazione di Sassari
Titolo Rivista: AFFARI SOCIALI INTERNAZIONALI 
Autori/Curatori: Giuseppe Filippo Dettori 
Anno di pubblicazione:  2001 Fascicolo: 1 Estratti dalla Prima Conferenza degli Italiani nel Mondo (Roma 11-15 dicembre 2000) Lingua: Italiano 
Numero pagine:  18 Dimensione file:  88 KB

Il presente lavoro vuole essere un’analisi delle problematiche sociali che quotidianamente i cittadini vivono, con una focalizzazione sul bisogno di comunicazione vera e sull’opportunità che "Telefono Amico" offre all’utente di essere ascoltato empaticamente all’insegna dell’anonimato. Attraverso questa ricerca, si è cercato di appurare l’efficacia di un ascolto attivo, autentico, empatico, a cui si ispirano i volontari di "Telefono Amico" applicato all’interazione e alla comunicazione interpersonale come la intendeva C. R. Rogers. La ricerca è stata realizzata privilegiando i metodi della ricerca qualitativa, proprio nell’obiettivo di cogliere gli aspetti di significato caratterizzanti l’operatività di un servizio di ascolto quale "Telefono Amico". La tabella e il grafico consentono una facile lettura sulla tipologia degli utenti e sulla natura delle problematiche che in vent’anni sono state presentate dai cittadini agli operatori dell’associazione sassarese.


Giuseppe Filippo Dettori, in "AFFARI SOCIALI INTERNAZIONALI" 1/2001, pp. , DOI:

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche