La costruzione dei manicomi nella provincia di Torino: il ruolo degli Uffici tecnici provinciali, 1904-1939

Titolo Rivista: STORIA URBANA
Autori/Curatori: Massimo Moraglio
Anno di pubblicazione: 2000 Fascicolo: 92 Lingua: English
Numero pagine: 22 P. Dimensione file: 388 KB
DOI:
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Leaving aside any considerations of the repressive role of mental hospitals in general, this essay focuses on the role played by the technical department of the provincial government of Turin in the construction of psychiatric hospitals from 1904 to1939. The study shows not only how the engineers in charge of the technical department were able to supervise the design and construction of extensive hospital complexes but also how they played an essentially political role in interceding with powerful health care institutions, involving them in the hospital building programmes. What emerges is a confusion of responsibilities, in which the technical department was by no means a passive bureaucratic executer of external directives but rather played a decisive role in defining the political strategies of the provincial authority.

    Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (400) Bad Request.

Massimo Moraglio, La costruzione dei manicomi nella provincia di Torino: il ruolo degli Uffici tecnici provinciali, 1904-1939 in "STORIA URBANA " 92/2000, pp , DOI: