Fare della psicoanalisi una scienza. Implicazioni della Ricerca sul Processo di Pensiero Primario

Titolo Rivista: RASSEGNA DI PSICOLOGIA
Autori/Curatori: Robert R. Holt
Anno di pubblicazione: 2002 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 11 P. Dimensione file: 90 KB
DOI:
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

In questo contributo Robert Holt affronta numerose critiche alla psicoanalisi. Pur sottolineando i limiti da un punto di vista metodologico ed empirico dell’opera di Freud, Holt ritiene che la psicoanalisi abbia ancora le scienza. A questo fine propone una rassegna dei suoi contributi sull’analisi dei prodotti del processo primario nel Rorschach. Secondo Holt, alcuni concetti psicoanalitici possono essere operazionalizzati senza distaccarsi significativamente dalle originali definizioni freudiane ed è possibile utilizzare il sistema di codifica da lui proposto sia su dati empirici sia su dati clinici con un grado accettabile di attendibilità e replicabilità.

    Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (400) Bad Request.

Robert R. Holt, Fare della psicoanalisi una scienza. Implicazioni della Ricerca sul Processo di Pensiero Primario in "RASSEGNA DI PSICOLOGIA" 2/2002, pp , DOI: