Clicca qui per scaricare

Che cosa sono le perversioni?
Titolo Rivista: PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE 
Autori/Curatori: Sergio Benvenuto 
Anno di pubblicazione:  2003 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  22 Dimensione file:  99 KB

L’Autore riconsidera le perversioni e le teorie psicoanalitiche classiche sulle perversioni da un punto di vista nuovo, proponendo quindi anche un criterio originale per determinarle. Egli non considera le perversioni come comportamenti sessuali specifici ma nemmeno come un tipo di fantasie: per lui la perversione è soprattutto una malattia etica. È perversa ogni relazione sessuale in cui la soggettività dell’altro viene usata come strumento per il piacere dell’Ego. Non si tratta quindi di una mancanza morale, ma di una strategia che trasforma una sofferenza (specialmente la gelosia) in un godimento manovrando l’altro come soggetto: il capolavoro perverso consiste nel trasformare il trauma della propria esclusione dal piacere dell’altro in un modo esclusivo di godere sessualmente. In questa prospettiva l’Autore ricostruisce la fenomenologia etica e soggettiva del voyeurismo e dell’esibizionismo, del sadismo e del masochismo, del feticismo, dei perversi omosessuali e delle donne perverse.


Sergio Benvenuto, in "PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE" 3/2003, pp. , DOI:

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche