Clicca qui per scaricare

Modelli formativi e identità Coirag: differenziazione, integrazione e competenza clinica
Titolo Rivista: GRUPPI 
Autori/Curatori: Franco Calcagno, Saura Fornero, Roberto Peraldo Gianolino 
Anno di pubblicazione:  2003 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  12 Dimensione file:  107 KB

Nell’articolo sono riportati, attraverso l’andamento del gruppo, non solo gli aspetti attinenti al titolo della sessione di lavoro, ma anche un allargamento sul Convegno stesso con alcune considerazioni pratiche ed altre di natura più teorica, a formare un insieme di riflessioni e domande da tre vertici osservativi: quello del conduttore, quello del recorder e quello proveniente dal gruppo stesso attraverso una dei partecipanti. La prima parte del lavoro, redatta dal conduttore Franco Calcagno, deve un grazie sentito alla consueta generosità di Silvia Corbella, che lo ha affiancato nella conduzione e ha dato preziosi suggerimenti per la stesura del resoconto; il punto di vista del conduttore ripercorre l’andamento del gruppo connettendolo con il contesto del Convegno, a sua volta collocato sullo sfondo dell’evoluzione della Coirag entro la quale si è situato. A questa prima parte seguono altri due lavori; il primo del recorder Roberto Peraldo ed il secondo curato da Saura Fornero, che offre il suo acuto ed originale punto di vista come componente del gruppo. Roberto Peraldo si occupa dello spazio specializzato creato dal Congresso di Saronno ed in particolare degli incroci transgenerazionali, evidenziando gli aspetti che riguardano la separazione e il nuovo incontro; osserva come la riduzione della distanza tra formatori e formati consenta la nascita di nuovi spazi liberi da coltivare, per mezzo della ricerca di un linguaggio comune. Seguono stimolanti considerazioni teoriche sulla fase iniziale della formazione di un gruppo nascente, dai suoi spasmi originari fino alla conquista di un prezioso bari centro emotivo. Vengono visitati i passaggi che caratterizzano il processo evolutivo del gruppo da gruppo in assetto di dipendenza a gruppo capace di una propria autonomia espressiva. Saura Fornero coglie gli aspetti dicotomici nei quali il gruppo si dibatte al suo iniziare. Complessità contrapposte a punti di riferimento sono vissute come posizioni inconciliabili. L’evoluzione passa attraverso il comparire di una molteplicità di vertici capaci di aprire uno spazio riflessivo che esenta il gruppo da pseudo-conflittualità ed apparenti conciliazioni. La difficoltà a sostare e tollerare in tale spazio riflessivo pare avere a che fare con una carenza condivisa di una grammatica pratica della complessità. Vengono esplicitamente mostrati i differenti interessi dei padri fondatori verso la ricerca teorica, spesso emotivamente poco condivisa dai più giovani, sotto pressione per difficoltà ed emergenze attuali. Segue un percorso di lettura che, dal tracciato storico, si misura con l’identità stessa della Coirag, che viene colta come luogo spassionatamente conoscitivo nello scambio e nella diversità.


Franco Calcagno, Saura Fornero, Roberto Peraldo Gianolino, in "GRUPPI" 3/2003, pp. , DOI:

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche