Clicca qui per scaricare

Il gioco di specchi della coscienza autoriflessiva
Titolo Rivista: PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE 
Autori/Curatori: Stefano Fissi 
Anno di pubblicazione:  2004 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  24 Dimensione file:  187 KB

Per Fonagy e Target, l’acquisizione della intenzionalità è il risultato di una soddisfacente relazione d’accudimento, e il rispecchiamento materno restituisce al bambino un se stesso accettabile e rassicurante, grazie alla capacità di rêverie materna. Il bambino riconosce le proprie emozioni attraverso la correlazione tra la propria espressione rispecchiata dal caregiver e il proprio stato interno. Così può trovare se stesso nella mente dell’altro, e questa reciprocità è alla base del suo sviluppo emozionale. Questa teoria del rispecchiamento trova un riscontro nella teoria della molteplicità condivisa di Gallese: l’osservazione dell’azione nella scimmia e nell’uomo attiva dei neuroni specchio che attuano azioni di prova all’interno del cervello. L’esperienza dell’intersoggettività consisterebbe in circuiti emozione-rispecchiamento del caregiver- scarica dei neuroni specchio, che strutturerebbe una coscienza autoriflessiva. [Parole chiave: intenzionalità, rispecchiamento, teoria della mente, coscienza autoriflessiva, molteplicità condivisa]


Stefano Fissi, in "PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE" 3/2004, pp. , DOI:

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche