Clicca qui per scaricare

L'elusiva realtà delle fonti di energia rinnovabili
Titolo Rivista: AFFARI SOCIALI INTERNAZIONALI 
Autori/Curatori: Alberto Ramasso Valacca 
Anno di pubblicazione:  2004 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  5 Dimensione file:  33 KB

Fino all’ottobre del 1973 il mondo non annoverava, tra le sue preoccupazioni, quella del prezzo del petrolio. Ciò perché il mercato era bilanciato tra domanda ed offerta. L’OPEC (Organizzazione dei Paesi produttori) si manteneva neutra in materia di livelli di produzione e conseguenti prezzi del greggio. Un atteggiamento non esente da possibili bruschi mutamenti. Ma, fino ad allora, tranquillizzante sia per produttori che per consumatori. Tale quiete aveva termine nel ricordato autunno del 1973. A quel momento lo Sciah di Persia, minacciato da una rivoluzione interna (motivata dal suo eccessivo laicismo e pro-occidentalismo) cercava di riconquistare popolarità grazie ad un gesto di estremo nazionalismo. Convinceva, cioè, l’OPEC a quintuplicare di colpo il prezzo del petrolio. Prestigio che lo salvava solo per breve tempo dalla successiva rivolta popolare e dal trionfale ritorno in Iran dell’Ajatollah Komeini.


Alberto Ramasso Valacca, in "AFFARI SOCIALI INTERNAZIONALI" 3/2004, pp. , DOI:

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche