Click here to download

Le elezioni europee del 2004 e l'approvazione del Trattato costituzionale della nuova Europa
Journal Title: AFFARI SOCIALI INTERNAZIONALI 
Author/s: Rodolfo Fiorilla 
Year:  2004 Issue: Language: Italian 
Pages:  8 FullText PDF:  54 KB

Due avvenimenti importanti per il futuro dell’Europa hanno caratterizzato il mese di giugno del 2004: le elezioni per il Parlamento e il varo della prima carta Costituzionale dell’U.E. Si tratta di due operazioni distinte, la prima di natura politica, la seconda istituzionale. Al voto per il rinnovo del Parlamento erano chiamati quasi mezzo miliardo di cittadini, compresi quelli dei 10 nuovi paesi (otto dell’ex Patto di Varsavia più Malta e Cipro), per eleggere 732 eurodeputati, di cui 78 in quota all’Italia. La Costituzione nasce invece dall’approvazione a Bruxelles il 18 giugno del Trattato, sottoscritto dai 25 Capi di Stato e di Governo, che istituisce la prima carta costituzionale dell’Unione Europea. Il testo dovrà ora essere ratificato da tutti i paesi dell’Unione e potrebbe entrare in vigore nel 2007. La stesura del trattato ha richiesto ben 17 mesi di lavoro svolto da un’assemblea, denominata Conferenza intergovernativa, apertasi a Roma il 4 ottobre del 2003 e presieduta dall’ex capo di stato francese, Gisgard d’Estaing.

Rodolfo Fiorilla, in "AFFARI SOCIALI INTERNAZIONALI" 3/2004, pp. , DOI:

   

FrancoAngeli is a member of Publishers International Linking Association a not for profit orgasnization wich runs the CrossRef service, enabing links to and from online scholarly content