Clicca qui per scaricare

L'autorizzazione ai coniugi a vivere separati: Una abitudine superflua?
Titolo Rivista: QUESTIONE GIUSTIZIA  
Autori/Curatori: Paolo Prat 
Anno di pubblicazione:  2006 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  9 P. 995-1003 Dimensione file:  80 KB

L’art. 146, secondo comma, del codice civile, come modificato con la riforma del 1975, dispone che «la proposizione della domanda di separazione, o di annullamento, o di scioglimento, o di cessazione degli effetti civili del matrimonio costituisce giusta causa di allontanamento dalla residenza familiare». Perché dunque, nei giudizi di separazione, i giudici hanno continuato, all’esito dell’inutile esperimento del tentativo di conciliazione, ad «autorizzare i coniugi a vivere separati» (e gli avvocati a sollecitare, preoccupati, i presidenti che se ne erano, per caso, dimenticati)?


Paolo Prat, in "QUESTIONE GIUSTIZIA " 5/2006, pp. 995-1003, DOI:

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche