La «sana laicità» della Chiesa bellarminiana di Benedetto XVI tra «potestas indirecta» e «parresia»

Titolo Rivista: PASSATO E PRESENTE
Autori/Curatori: Vincenzo Ferrone
Anno di pubblicazione: 2008 Fascicolo: 73 Lingua: Italiano
Numero pagine: 20 P. 21-40 Dimensione file: 108 KB
DOI:
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Vincenzo Ferrone’s essay explores the traditional dualism between religious and temporal power that existed until the eighteenth century affirmation of the separatist model. Today the opposition between the two powers has emerged again in the claim to redefine the relationship between politics and religion: broad sectors within the Catholic church and pope Benedict XVI invoke a new and healthy laicity, that in reality aims at relegating the old separatist scheme of Church-State relations and assigning to Christianity a new role in the public sphere.

    Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (400) Bad Request.

Vincenzo Ferrone, La «sana laicità» della Chiesa bellarminiana di Benedetto XVI tra «potestas indirecta» e «parresia» in "PASSATO E PRESENTE" 73/2008, pp 21-40, DOI: