Equità ed eccellenza nella riabilitazione visiva: l’esperienza dell’Istituto "D. Chiossone" - In relazione agli obiettivi del programma Vision 2020, che comprendono l’eliminazione della cecità da cause evitabili, la IAPB (International Agency for Prevention of Blindness) raccomanda alle strutture interessate l’applicazione di due principi: equità ed eccellenza. Il Centro di Riabilitazione Visiva dell’Istituto “D. Chiossone” ha stabilito di attuare nella propria attività i suddetti principi adottando il Sistema di Gestione per la Qualità come previsto dalla norma UNI EN ISO 9001:2000. Sono state quindi implementate procedure standardizzate per la presa in carico degli utenti sia nella fase di ammissione al Centro sia in quelle della valutazione funzionale e dell’elaborazione del progetto riabilitativo individuale. Tali procedure consentono di garantire al tempo stesso l’uniformità (= equità) e la personalizzazione (= eccellenza) dei trattamenti, che vengono programmati e sottoposti a verifica attraverso l’applicazione di 25 protocolli elaborati presso il Centro, 16 dei quali destinati all’età evolutiva. Nel presente lavoro vengono elencati e commentati i protocolli; alcuni di essi, a titolo esemplificativo, sono riportati in allegato.

Parole chiave: riabilitazione visiva, protocolli di valutazione, Sistema di Gestione per la Qualità)" />
Clicca qui per scaricare

Equità ed eccellenza nella riabilitazione visiva: l’esperienza dell’Istituto "D. Chiossone"
Titolo Rivista: CHILD DEVELOPMENT & DISABILITIES - SAGGI 
Autori/Curatori: C. Martinoli, E. Tomaselli 
Anno di pubblicazione:  2009 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  24 P. 74-97 Dimensione file:  112 KB
DOI:  10.3280/CDD2009-001007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Equità ed eccellenza nella riabilitazione visiva: l’esperienza dell’Istituto "D. Chiossone" - In relazione agli obiettivi del programma Vision 2020, che comprendono l’eliminazione della cecità da cause evitabili, la IAPB (International Agency for Prevention of Blindness) raccomanda alle strutture interessate l’applicazione di due principi: equità ed eccellenza. Il Centro di Riabilitazione Visiva dell’Istituto “D. Chiossone” ha stabilito di attuare nella propria attività i suddetti principi adottando il Sistema di Gestione per la Qualità come previsto dalla norma UNI EN ISO 9001:2000. Sono state quindi implementate procedure standardizzate per la presa in carico degli utenti sia nella fase di ammissione al Centro sia in quelle della valutazione funzionale e dell’elaborazione del progetto riabilitativo individuale. Tali procedure consentono di garantire al tempo stesso l’uniformità (= equità) e la personalizzazione (= eccellenza) dei trattamenti, che vengono programmati e sottoposti a verifica attraverso l’applicazione di 25 protocolli elaborati presso il Centro, 16 dei quali destinati all’età evolutiva. Nel presente lavoro vengono elencati e commentati i protocolli; alcuni di essi, a titolo esemplificativo, sono riportati in allegato.

Parole chiave: riabilitazione visiva, protocolli di valutazione, Sistema di Gestione per la Qualità




  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

C. Martinoli, E. Tomaselli, in "CHILD DEVELOPMENT & DISABILITIES - SAGGI" 1/2009, pp. 74-97, DOI:10.3280/CDD2009-001007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche