Clicca qui per scaricare

Prospettive storiche sulla resilienza e alcuni concetti di rilievo per la salute mentale correlati alla resilienza
Titolo Rivista: RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA 
Autori/Curatori: P.A. Atkinson, J. M. Atkinson, C. R. Martin, J. Rankin 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  20 P. 21-40 Dimensione file:  328 KB
DOI:  10.3280/RSF2010-001003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La resilienza psicologica consiste nella capacità di fare fronte alle conseguenze di eventi gravemente stressanti o di riprendersi con successo da esse. Tale concetto, che sta suscitando un interesse crescente nell’ambito degli approcci alla salute basati sulle risorse degli individui, ha un’interessante vicenda storica e un’origine legata a differenti campi accademici e clinici. Alcuni studi sono stati infl uenzati dalla particolare caratterizzazione che nel corso della storia è stata attribuita a gruppi o a singoli che sembravano capaci di resilienza. Ci sono vantaggi e inconvenienti nel ricorrere al patrimonio storico per fare luce sui costrutti teorici attuali; infatti, gli studi sui singoli casi storici possono offrire utili squarci di comprensione, ma è indispensabile essere molto cauti nel fare ipotesi retrospettive. L’approccio più promettente è forse la ricerca su gruppi di persone che abbiano vissuto durante determinati eventi, anche se possono sorgere problemi relativi a pregiudizi nel reclutamento del campione e al lasso di tempo trascorso. L’analisi dell’andamento della ricerca sulla resilienza indica che il concetto è stato prima associato alla malattia, mentre ora è sempre più spesso riferito alla promozione della salute. Ciò potrebbe essere il rifl esso di un cambiamento culturale e politico. Il concetto di resilienza è rilevante per gli operatori della salute mentale; tuttavia, la sua utilità è circoscritta alla diagnosi e alla terapia, poiché esistono molte domande di fondo rimaste senza risposta. Ci sono tre principali aree di dibattito: la defi nizione di resilienza; il suo statuto di categoria psicologica (un tratto di personalità o una risorsa dinamica da sviluppare); la sua misurazione con suffi ciente affi dabilità e costanza. L’analisi concettuale per scoprire il modello teorico sottostante alla resilienza è ancora ad una fase iniziale. Modelli provenienti da altre scienze sociali e dalle biotecnologie, in particolare l’Ecologia Umana, la teoria salutogenica, i modelli animali, la genetica e le bioscienze potrebbero dimostrarsi i percorsi più promettenti per il futuro.


Keywords: Resilienza, salute mentale, trauma, remissione, salutogenesi, storia della resilienza, misurazione psicometria.



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

P.A. Atkinson, J. M. Atkinson, C. R. Martin, J. Rankin, in "RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA" 1/2010, pp. 21-40, DOI:10.3280/RSF2010-001003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche