Clicca qui per scaricare

Rompere l’anonimato scegliendo di essere presenti
Titolo Rivista: GRUPPI 
Autori/Curatori: Saed Tali 
Anno di pubblicazione:  2009 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  7 P. 101-107 Dimensione file:  287 KB
DOI:  10.3280/GRU2009-002011
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’autore, uno psicologo palestinese che vive e lavora in Israele, riferisce le emozioni provate alla visione del film Munich di Steven Spielberg, ancora scosso per le esperienze vissute in occasione degli attacchi israeliani contro la Striscia di Gaza dell’inverno 2009. Egli utilizza il film come esempio del processo che consente di trasformare il "nemico" da oggetto a soggetto, cioè del processo che avviene durante i dialoghi di pace in cui si confrontano persone appartenenti a gruppi in conflitto. Tale processo deve superare le resistenze che si oppongono al cambiamento per realizzare la transizione necessaria all’uscita dal conflitto. Tali riporta un episodio che sottolinea il ruolo giocato dai mezzi di informazione durante la Guerra di Gaza e analizza alcuni esempi delle tendenze opposte ben rappresentate nel film: il desiderio di incontrare il nemico alla ricerca di nuove modalità relazionali e, dall’altro lato, l’istinto di mantenere inalterata la situazione.


Keywords: Presenza, assenza, anonimato, vendetta, guerra, dialoghi di pace.



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Saed Tali, in "GRUPPI" 2/2009, pp. 101-107, DOI:10.3280/GRU2009-002011

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche