Interesse del minore straniero e controllo delle frontiere: la visione politica dell’autorizzazione ex art. 31 co. 3 TU n. 286/1998 da parte della Cassazione

Titolo Rivista: DIRITTO, IMMIGRAZIONE E CITTADINANZA
Autori/Curatori: Lorenzo Miazzi
Anno di pubblicazione: 2010 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 11 P. 110-120 Dimensione file: 73 KB
DOI: 10.3280/DIRI2010-002007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Sommario: <br/><br/>1. La giurisprudenza e il contrasto sui "gravi motivi" <br/><br/> 2. La sentenza n. 5856/2010: una interpretazione "politica" e riduttivista <br/><br/> 3. L’interesse del minore vale meno della tutela delle frontiere? <br/><br/> 4. Il contesto interpretativo: le norme costituzionali, le Convezioni internazionali, i principi del diritto minorile <br/><br/> 5. La realizzazione dell’unità familiare attraverso l’espulsione <br/><br/> 6. Il bilanciamento di interessi, già fatto dalla Corte costituzionale La negazione della specificità della giurisdizione minorile.

Lorenzo Miazzi, Interesse del minore straniero e controllo delle frontiere: la visione politica dell’autorizzazione ex art. 31 co. 3 TU n. 286/1998 da parte della Cassazione in "DIRITTO, IMMIGRAZIONE E CITTADINANZA" 2/2010, pp 110-120, DOI: 10.3280/DIRI2010-002007