Clicca qui per scaricare

Theory of law. Legal ethnography, or the theoretical fruits of inquiries into folkways
Titolo Rivista: SOCIOLOGIA DEL DIRITTO  
Autori/Curatori: Csaba Varga 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: Lingua: Inglese 
Numero pagine:  21 P. 81-101 Dimensione file:  358 KB
DOI:  10.3280/SD2010-001004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Encounters - Disciplines -The lawyerly interest - Law and/or laws - Conclusion. Rechtliche Volkskunde is distinguished from legal anthropology, and the latter from both legal ethnology and legal pluralism, as well as from research on aboriginal law, claiming the first three to be law-related parts of non-legal disciplines, in contrast to Ethnologischer Jurisprudenz and anthropology of law, taken as directions within the field of jurisprudence. For the time being, none of the first has erected its own theories, nor has socio-ethnography interfered with legal theorising. Since Ehrlich and Weber realised that laws may prevail independently of the states’ "Westphalian duo", a number of attempts at both extending and narrowing the law’s usual remit has been tested. Considering the pendulum movement between monism and pluralism in a historical perspective, renaming what is at stake by altering the terminology is not and should not be a primary issue. As formulated by the author a quarter of a century ago, "Law is (1) a global phenomenon embracing society as a whole, (2) able to settle conflicts of inter- ests that emerge in social practice as fundamental, while (3) prevailing as the supreme controlling factor in society".

La Rechtliche Volkskunde si distingue dall’antropologia giuridica, e quest’ultima si distingue sia dall’etnologia giuridica sia dal pluralismo giuridico, così come dalla ricerca sul diritto aborigeno, proponendosi le prime tre come branche connesse al diritto di discipline non giuridiche, in contrasto con la Ethnologischer Jurisprudenz e l’antropologia giuridica, intese come indirizzi nel campo dello studio del diritto. Fino ad oggi nessuna delle prime ha elaborato le proprie teorie, e tantomeno la socio-etnografia ha interferito con il teorizzare giuridico. Da quando Ehrlich e Weber capirono che i diritti possono prevalere indipendentemente dal "duo westfaliano", si sono intrapresi alcuni tentativi sia di estendere sia di restringere l’usuale sfera del diritto. Considerando il movimento altalenante tra monismo e pluralismo, secondo una prospettiva storica, chiamare nuovamente ciò che è a rischio alterando la terminologia non è, e non dovrebbe essere, un tema principale. Come ha affermato l’autore un quarto di secolo fa, "il diritto è (1) un fenomeno globale che abbraccia la società nel suo complesso, (2) in grado di trattare i conflitti di interessi che emergono dalla pratica sociale come fondamentali, prevalendo (3) come fattore primario di controllo nella società".



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Csaba Varga, in "SOCIOLOGIA DEL DIRITTO " 1/2010, pp. 81-101, DOI:10.3280/SD2010-001004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche