Clicca qui per scaricare

Il super-giudice ovvero il giudice come garante della funzione epistemica del processo. Note a margine di un volume di Michele Taruffo
Titolo Rivista: SOCIOLOGIA DEL DIRITTO  
Autori/Curatori:  Flora Di Donato 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  9 P. 192-200 Dimensione file:  286 KB
DOI:  10.3280/SD2010-001009
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Processo - Fatti - Narrazioni - Verità - Cultura. Verità, accertamento del fatto, prova, narrazioni, sono alcuni dei significatichiave a partire dai quali è strutturato il volume La semplice verità di Michele Taruffo. L’a., nel rispetto della migliore tradizione degli studi sul processo, si interroga sulla possibilità di pervenire alla verità come finalità ultima all’interno di un sistema che costituzionalizza garanzie come quella del "giusto processo", operando un’identificazione tra decisione "giusta" e verità "provata". Il modello logico cui Taruffo àncora la dimostrazione della tesi che "la verità è possibile" - all’esito di un percorso di verificazione fattuale che vede il giudice come garante - fa principalmente riferimento all’epistemologia di Susan Haack. Lo studioso, sia pur critico nei confronti di orientamenti relativisti- ci di matrice post-moderna, non manca tuttavia di considerare e di integrare significativi spunti provenienti dal costruzionismo sociale ad orientamento culturale, che non poca influenza ha esercitato ed esercita nel panorama degli studi contemporanei di teoria del diritto. Il volume è di grande utilità anche per gli interessanti profili di comparazione che esso offre tra sistemi giuridici differenti.




  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Flora Di Donato, in "SOCIOLOGIA DEL DIRITTO " 1/2010, pp. 192-200, DOI:10.3280/SD2010-001009

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche