Clicca qui per scaricare

Tecnologia, reti sociali e intelligenza collettiva
Titolo Rivista: SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE  
Autori/Curatori: Giuseppe O. Longo 
Anno di pubblicazione:  2009 Fascicolo: 40 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  23 P. 12-34 Dimensione file:  696 KB
DOI:  10.3280/SC2009-040003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Oggi l’evoluzione biologica basata su mutazioni genetiche è di gran lunga superata dalla molto più rapida evoluzione della cultura e della tecnologia. Ciò ha due conseguenze importanti: 1) la nascita dell’homo technologicus, una creatura simbiotica dove la biologia incontra la tecnologia; 2) la costituzione della Creatura Planetaria, che ha origine dall’interconnessione dei singoli simbionti uomo-macchina, ed è annunciata da Internet e dalle attività di comunicazione che vi operano, in particolare quelle che avvengono nei cosiddetti social networks. La Creatura Planetaria è una struttura singola che pervade tutto il mondo, dove hanno luogo processi comunicativi e cognitivi, che si sviluppano in un’intelligenza connettiva che tende a trascendere e ad assorbire le intelligenze individuali. Questo processo può arricchire le capacità degli individui, dato che la crescente efficienza e i costi decrescenti della comunicazione offrono grandi opportunità per aumentare conoscenza e creatività e ottenere nuove forme di attività intellettuale. Potrebbero esservi anche conseguenze negative, come dipendenza da computer e dal mondo virtuale, delega di attività e di capacità alle macchine, vulnerabilità di sistemi complessi, controllo indebito sui singoli, sfruttamento economico. Il lavoro esamina alcune importanti conseguenze di questi sviluppi.




  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Giuseppe O. Longo, in "SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE " 40/2009, pp. 12-34, DOI:10.3280/SC2009-040003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche