Clicca qui per scaricare

Editoriale. Tempi moderni
Titolo Rivista: QUESTIONE GIUSTIZIA  
Autori/Curatori:  
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  4 P. 5-8 Dimensione file:  232 KB
DOI:  10.3280/QG2010-003001
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’espressione "Stato di diritto" esprime un’esigenza di fondo: instaurare un collegamento stretto, costitutivo, fra lo Stato e il diritto. Da un lato, il sovrano, il detentore del potere, investito della suprema autorità di comando; dall’altro lato, il diritto. La formula "Stato di diritto" suggerisce che fra il comando del sovrano e la norma sussista, o meglio debba sussistere, uno stretto rapporto. Che tipo di rapporto? Se vogliamo dare all’espressione "Stato di diritto" un significato forte conviene pensare a un rapporto impegnativo fra il diritto e il sovrano: un rapporto in conseguenza del quale la volontà sovrana trova nel diritto vincoli non solo formali ma anche sostanziali. Lo Stato di diritto è uno Stato sottoposto al diritto: una potestas sub lege; e la lex, il diritto, non è una forma vuota di contenuti, ma condensa in se stessa valori, aspettative, visioni socialmente condivise in un determinato contesto storico. È di uno Stato di diritto così inteso che tenterò di delineare sommariamente una storia.




  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

, in "QUESTIONE GIUSTIZIA " 3/2010, pp. 5-8, DOI:10.3280/QG2010-003001

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche