Clicca qui per scaricare

Ontologie statiche e dinamiche. Danto vs. Goodman (e oltre)
Titolo Rivista: PARADIGMI 
Autori/Curatori: Fabrizio Desideri 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  18 P. 25-42 Dimensione file:  292 KB
DOI:  10.3280/PARA2010-002003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Sul problema dell’ontologia dell’opera d’arte si confrontano oggi un approccio essenzialista, che mira a definire le proprietà invarianti di ogni opera, e un approccio funzionalista secondo il quale le proprietà dell’opera, sono contingenti e dipendono da pratiche simboliche. L’ontologia statica, intensionalista e descrittivistica del primo approccio è ben esemplificata dalla posizione di A. Danto; l’ontologia dinamica, estensionalista e costruttivistica del secondo approccio, da quella di N. Goodman. Dopo una critica diretta principalmente alla posizione di Danto, l’Autore propone una definizione di opera d’arte capace di superare la contrapposizione tra i due modelli.


Keywords: Danto, Essenzialismo, Funzionalismo, Goodman, Ontologia, Opera d’arte.



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Fabrizio Desideri, in "PARADIGMI" 2/2010, pp. 25-42, DOI:10.3280/PARA2010-002003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche