Clicca qui per scaricare

"Prendi un oggetto / Facci qualcosa". Le cose nel lavoro di Rauschenberg e Johns degli anni Cinquanta
Titolo Rivista: PARADIGMI 
Autori/Curatori: Claudio Zambianchi 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  9 P. 117-125 Dimensione file:  269 KB
DOI:  10.3280/PARA2010-002009
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Negli anni Cinquanta alcuni artisti newyorkesi iniziano a opporsi all’Espressionismo Astratto allora dominante. Rauschenberg e Johns, i maggiori protagonisti di questo processo, sono indotti a includere nell’opera oggetti comuni. Rauschenberg si basa sul loro montaggio per trasformare la nozione di superficie pittorica propria della generazione precedente e per implicare nell’opera contenuti di carattere privato. Per Johns, la decostruzione della retorica del modernismo è più sottile, e si basa sulla parodia della pennellata spontanea dell’Espressionismo Astratto, ora adattata alla resa di immagini di oggetti banali. Questa ripresa dell’oggetto comune influenzerà fortemente l’arte dei decenni successivi.


Keywords: Collage, Combine-painting, Johns, New Dada, Oggetto, Rauschenberg.



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Claudio Zambianchi, in "PARADIGMI" 2/2010, pp. 117-125, DOI:10.3280/PARA2010-002009

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche