Clicca qui per scaricare

La variabile sociologica nella valutazione degli effetti della progettazione architettonica
Titolo Rivista: SOCIOLOGIA URBANA E RURALE 
Autori/Curatori: Paolo Costa 
Anno di pubblicazione:  2009 Fascicolo: 90  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  15 P. 113-127 Dimensione file:  407 KB
DOI:  10.3280/SUR2009-090007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La valutazione post-occupativa (POE, Post-Occupancy Evaluation), è una pratica che studia gli spazi costruiti dopo che sono stati abitati, allo scopo di individuare lo scarto tra gli obiettivi inscritti nel progetto e le opportunità e i significati effettivamente colti dai suoi abitanti. Dopo aver ricostruito la storia di questa pratica, indicato le sue fasi principali e i vari livelli a cui essa è in grado di produrre conoscenza, il saggio analizza criticamente gli approcci adottati nelle valutazioni degli ultimi anni, mostrando come queste abbiano dato sempre minor rilievo all’analisi delle variabili sociologiche, a fronte di una attenzione crescente verso le dimensioni tecnologiche e funzionali della progettazione architettonica.


Keywords: Parole chiave: Valutazione post-occupativa, POE, progettazione architettonica, spazio costruito, sociologia urbana.



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Paolo Costa, in "SOCIOLOGIA URBANA E RURALE" 90/2009, pp. 113-127, DOI:10.3280/SUR2009-090007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche