Clicca qui per scaricare

Jervis e i pregiudizi "di sinistra" contro la biologia
Titolo Rivista: PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE 
Autori/Curatori: Gilberto Corbellini 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  5 P. 330-334 Dimensione file:  269 KB
DOI:  10.3280/PU2010-003003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Nel corso degli ultimi due decenni la riflessione teorica in campo psicologico e politico di Giovanni Jervis (1933-2009) si è caratterizzata in senso marcatamente naturalistico, con sempre più consistenti e pertinenti richiami agli sviluppi della psicologia evoluzionistica e neurocognitiva. Le posizioni espresse da Jervis hanno sorpreso diversi intellettuali di sinistra, mettendo in luce il persistere, in questa tradizione politico-culturale, di paure o pregiudizi che tengono poco conto dei fatti. L’analisi proposta da Luigi Cavallaro (2010) illustra schematicamente la natura e le manifestazioni di tali paure e pregiudizi, mentre questo commento tenta di dimostrare che l’attenzione di Jervis per gli sviluppi delle conoscenze evoluzionistiche applicate al comportamento sociale e politico umano era del tutto coerente con la sua tensione epistemologica volta a trovare fondamenti obiettivi e più scientifici per le scienze umane.


Keywords: Psicologia evoluzionistica, comportamento sociale umano, politica, marxismo, liberal- democrazia



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Gilberto Corbellini, in "PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE" 3/2010, pp. 330-334, DOI:10.3280/PU2010-003003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche